Miccoli: “Merito la Nazionale, Moggi mi minacciò di farmi smettere di giocare”

Calcio

PALERMO – Fabrizio Miccoli, attaccante del Palermo, ha parlato di Nazionale e Luciano Moggi, colui che lo ha minacciato più volte: “Il Mondiale? Ci spero, anche se ho il 5% di possibilità. Io credo di avere fatto bene in questi anni. Molti gol, piazzamenti ottimi con il Palermo. Ma Lippi non mi ha considerato. Il perchè non lo so. Ripeto: credo che almeno una chance l’avrei meritata. Quando chiuderò la carriera dirò tutte le cose. Magari ci farò anche un libro. Moggi? Con lui non sono andato d’accordo. Ci scontrammo per la cessione. La Juventus voleva Ibrahimovic e io ero l’unico con mercato. Lui mi voleva mandare al Portsmouth, io volevo il Lecce. Alla fine Caliandro trovò il Benfica. Moggi mi disse che mi avrebbe fatto smettere di giocare a calcio. Io però non ho mai paura a dire ciò che penso. E anche se lui era il personaggio più potente del calcio, gli dissi cosa pensavo. Non ce la faccio a dare ragione a tutti come fanno altri per non avere guai“.

Danilo De Vittorio – www.calciomercatonews.com

© 2013. Calciomercatonews.com - Tutti i diritti riservati

Testata web registrata p.sso: Registro ROC N° 17082

NextMediaWeb srl P.iva 09689341007

Back to Top