Esclusiva Cmnews | Chirico: “Juve, ora basta! Vogliamo Benitez. La dirigenza è allo sbando e per quanto riguarda Calciopoli…”‏

Ultime Notizie:

TORINO – La Juventus attraversa un momento molto delicato, questa stagione è stata disastrosa sotto ogni aspetto e c’è da agguantare un quarto posto fondamentale per quanto riguarda introiti, prestigio e mercato. E’ ovvio che sarebbe una campagna acquisti totalmente diversa se la squadra bianconera dovesse accedere ai preliminari di Champions mentre, se non dovesse farcela, allora sì che ci sarebbero dei problemi. Comunque, il primo nodo da sciogliere è quello legato all’allenatore, con Rafa Benitez che pare favorito su Allegri e Prandelli. Poi c’è lo scandalo ‘Calciopoli bis‘, dove Moggi e tutti gli juventini stanno cercando di riprendersi lo Scudetto 2006. Tutto questo, noi di Calciomercatonews, lo abbiamo chiesto a Marcello Chirico, giornalista e noto tifoso juventino che ha risposto così alle nostre domande.

Salve Signor Chirico, ben ritrovato. Partiamo subito da una questione spinosa: il nodo allenatore. Crede che sarà Benitez il successore di Zaccheroni alla guida della Juventus?

E’ senza dubbio quello che vorrei io e penso anche tutti i tifosi bianconeri. E’ un grande allenatore, preparato e che ha le idee chiare. Uno che vorrebbe portarsi a Torino Torres e Mascherano è uno che sa quello che vuole; c’è solo un piccolo problema: costa troppo. Vuole il suo staff, i suoi giocatori e quindi la dirigenza non lo prenderà, ne sono sicuro. Ormai non mi illudo più con questa società, è allo sbando totale. Non vorrei che Benitez sia il classico specchietto per le allodole per poi prendere qualcun’altro…”.

Si riferisce ad Allegri, che si è da poco liberato dal Cagliari e potrebbe approdare a Torino?

Da quello che mi hanno riferito con Allegri c’è già un’intesa di massima. Si sono incontrati a Pisa per discutere e ovviamente lui sarebbe disponibile e felicissimo di approdare alla Juventus, mentre noi tifosi lo saremmo un po’ meno. Per carità, è un giovane interessante, ha voglia di arrivare ma non mi sembra in grado di allenare la Juventus, è ancora acerbo. La squadra ha bisogno di una sterzata importante e ci vuole quindi un grande allenatore con esperienza, come Benitez appunto. Ecco io non vorrei che ci parlano di Benitez e poi alla fine trovano la scusa che lo spagnolo ha rifiutato, appioppandoci così Allegri“.

Per quanto riguarda il mercato? Arrivare quarti in campionato diventa fondamentale…

Ragazzi, scordiamoci il quarto posto. Non lo meritiamo e andremo in Europa League. Anzi, meno male che in finale di Coppa Italia con tutta probabilità ci saranno Inter e Roma, così si libera il settimo posto in campionato utile per l’Europa, non si sa mai… Comunque a parte gli scherzi io sono per la meritocrazia, quindi a mio avviso il Palermo merita l’accesso ai preliminari di Champions. Penso sarà una sfida tra i rosanero e la Sampdoria, vedo tagliato fuori anche il Napoli. Per quanto riguarda il mercato, c’è un grande sforzo da fare ma con questa dirigenza c’è poco da sperare, è inutile. Basta vecchi sempre infortunati, basta acquisti insensati come Paolucci, a cosa è servito? Per giocare solo uno spezzone di partita? Tutto questo non ha senso, non c’è programmazione. Ripeto, serve organizzazione e a mio parere almeno 5/6 buoni giocatori, di spessore. In tutti i ruoli, c’è da fare un restauro globale“.

Degli acquisti estivi che pensa, Melo e Diego sono stati un flop totale?

Su Melo ci andrei più cauto. Secondo me non è scarso, bisogna solo farlo giocare nel suo ruolo, con a fianco un regista. Vedrete che farà un grande Mondiale. Noi avevamo il giocatore giusto da affiancargli ma l’abbiamo ceduto alla Fiorentina, Cristiano Zanetti, per due milioni di euro tra l’altro; ennesimo esempio di incompetenza della dirigenza juventina. Diego invece è sto un clamoroso flop: è proprio scarso. Dopo i due goal alla Roma ad agosto è sparito, ha illuso tutti ma non è un grande giocatore. Fossi nei dirigenti lo cederei già quest’estate, per evitare di ritrovarci tra due anni con il giocatore ed un valore di 5 milioni. Io proverei a scambiarlo con Ribery, aggiungendo un conguaglio ma sarà difficile con questa dirigenza“.

Domani sera ci sarà Inter-Juventus, i bianconeri potrebbero far perdere lo scudetto agli uomini di Mourinho, sarebbe una soddisfazione?

Noi non siamo il Torino, con tutto il rispetto. I granata se vincono il derby con la Juve salvano la stagione, mentre noi siamo una grande squadra, non possiamo ragionare così. Comunque prevedo una sconfitta, anche se l’Inter sarà distratta dalla partita di Champions contro il Barcellona è carica e deve assolutamente vincere per non perdere contatto con la Roma, quindi non sono per niente ottimista. Nel calcio non si sa mai ma prevedo un’altra partita persa, così come con Chievo, Catania, Sampdoria, Palermo, Milan e via via tutte le altre, ormai ho perso il conto…”.

Mancano cinque partite alla fine del campionato, chi si aggiudicherà lo Scudetto?

Credo che lo vincerà la Roma. I giallorossi hanno compiuto una straordinaria rimonta e meritano la prima posizione. Sono troppo gasati e non credo molleranno, anzi per me vinceranno anche il derby. Ranieri ha fatto un grande lavoro e adesso la Roma si gioca sia Scudetto che Coppa Italia, perchè è ad un passo dalla finale contro l’Inter, che eventualmente giocherà in casa all’Olimpico, e quindi può concludere la stagione in modo trionfale“.

Ora, un’ultima domanda doverosa sulla questione Calciopoli, sempre più spinosa e caotica. Crede che sia giusto ridare gli scudetti alla Juventus e rivedere la posizione dell’Inter?

Be’, dagli ultimi sviluppi direi proprio di sì. Le ultime intercettazioni hanno dimostrato come tutti gli addetti ai lavori chiamavano, non solo Moggi, quindi va rivisto tutto. Era una brutta abitudine ma commessa da tutte le grandi squadre e non solo, quindi sono della linea ‘tutti colpevoli’. Fatto sta che gli scudetti la Juventus li ha vinti meritatamente sul campo e l’Inter ha dimostrato di non essere così pulita come si pensava. Quindi, da quanto trapela, al 99% verrà tolto il titolo del 2006 all’Inter e poi dovrà essere la società bianconera a doverlo reclamare. Sarebbe una doverosa presa di posizione nei confronti dei tifosi e sarebbe un gesto d’orgoglio, per riabilitarsi agli occhi della gente che è stufa di queste persone“.

Danilo De Vittorio – www.calciomercatonews.com

© 2013. Calciomercatonews.com - Tutti i diritti riservati

Testata web registrata p.sso: Registro ROC N° 17082

NextMediaWeb srl P.iva 09689341007

Back to Top