L’esperto: “Juve ecco Benitez, Milan si pensa all’attacco.”

Ultime Notizie:

ROMA – Ben ritrovati con un nuovo appuntamento con il nostro esperto di mercato che risponderà alle domande che ci avete spedito. Cominciamo con la prima parte di domande e le relative risposte.

Salve esperto, Io sono un tifoso del Milan e ho un paio di idee che possono fare gola al Milan. Per primo perche non prendere Garay del Real madrid e Metzelder. Anche Lichtsteiner della Lazio e buonissimo per il Milan. Per la fasca io prenderei Drenthe del Real Madrid. Per il centrocampo solo due i nomi Pedro Leon e Ederson. Giovinco mi sembra che lo hanno messo sul mercato e puo fare gola, anche Cacau per me può essere utile. Per il portiere perche non prendere Asejno?. Per finire perche non seguire alcuni talenti dal’ Olanda come Rodney Sneijder, Wijnaldum, Aissati, Lodeiro e Van der Wiel? Tutti sono giovani e non troppo costosi. Cosa ne dici di questi giocatori? Grazie.

Garay Galliani lo ha già richiesto a Perez la scorsa estate ma il Real non volette cederlo, attualmente Galliani non lo ha più richiesto ma credo comunque che la risposta del Real potrebbe essere la stessa di un anno fa. Anche Metzelder in questo momento non sembra nelle mire rossonere che non lo ha ancora chiesto al Real. Per i terzini il Milan sembra più intenzionato a investire nella fascia destra, Lichtsteiner è un nome spendibile, anche se in realtà non c’è stato alcun incontro con la Lazio, mentre Drenthe al momento no. Pedro Leon continua ad essere seguito e resta uno degli obiettivi principali, mentre si è un po’ raffreddata la pista Ederson, escludi Giovinco che anche qualora dovesse partire la Juventus difficilmente lo cederebbe al Milan. Ribadisco che nonostante le voci il Milan non sta trattando Cacau, almeno attualmente, mentre per la porta dovrebbe tornare Storari qualora partisse Dida, le alternative potrebbero essere Mandanda e Marchetti. Infine il Milan non mi risulta che in questo momento stia monitorando nessuno dei giovani giocatori che hai citato, anche se riconosco che alcuni di essi potrebbero diventare giocatori importanti, Van der Wiel su tutti.

Salve esperto eccole le mie domande:
1)  Secondo lei Pato partirà ? 2) Quanto è vicino l’arrivo di Benitez alla Juventus ? 3) Se non arriverà lo spagnolo chi siederà sulla panchina bianconera ? 4)  Su quella del Milan chi parte avvantaggiato ? 5) Lippi andrà nel Milan con ruolo dirigenziale ? 6) Kakà rimarrà a Madrid ? 7) Quale potrebbe essere il colpo di mercato dell’Inter ? 8) quante possibilità da a Mourinho di rimanere all’Inter ? 9) quali trattative ha in corso la Juventus ? 10) Mexes lascerà Roma per qualche big italiana ?

A mio avviso Pato resterà al Milan, almeno per la prossima stagione, per quanto riguarda la Juve direi che Benitez è molto vicino, all’80% sarà il prossimo tecnico della Juventus, qualora la trattativa dovesse saltare è pronto Allegri. Sulla panchina del Milan invece il duo Tassotti Galli sembrano attualmente in vantaggio su Van Basten, ma occhio ad Allegri che a mio avviso potrebbe tornare di moda, mentre dalle mie fonti pare che Lippi non entrerà nella dirigenza del Milan. Kakà rimarrà a Madrid sicuramente, il sogno dell’ Inter si chiama Gerrard ma intanto è molto vicina a Miguel Veloso e se dovesse partire Balotelli arriverà un grande attaccante. Mourinho resterà al 75%, molto dipenderà da come verrà conclusa la stagione e dalle avances del Real Madrid, la Juve aspetterà prima l’allenatore poi pianificherà il mercato, attualmente si sta muovendo per Palladino con il Genoa e per Trezeguet in uscita. Mexes potrebbe lasciare Roma ma attualmente non dispone di grandi offerte dalle big italiane, il Milan sembra essersi un po’ tirato indietro e la squadra che potrebbe avere più possibilità di acquistarlo è la Juventus, anche se rimane molto vigile su Bonucci e Kjaer in quel ruolo.

Buongiorno,
ho solo una domanda:
“Possibile che per definire l’allenatore della Juventus siano necessari decine e decine di colloqui?
Si tratta della Juve come si può essere così incompetenti da non aver ancora definito nulla a metà di Aprile? Si dice sempre che le squadre vengono costruite in primavera e chi costruisce la Juve per il prossimo anno? Ancora Blanc e Secco? Perchè Elkann non vende e la facciamo finita con questa agonia?” Mi scusi e a presto.

La Juventus in primis aveva contattato Prandelli, già a febbraio, chiedendogli la disponibilità, Prandelli ci pensò e rifiutò, a quel punto virò su Benitez dal quale attende ancora una risposta ma probabilmente questa trattativa andrà a buon fine. In alternativa la Juventus si è già tutelata con Allegri con la quale ha già avuto degli incontri. Elkann non è intenzionato a vendere mentre per la dirigenza circola ancora il nome di Marotta ma dipenderà molto anche da come concluderà la Sampdoria la stagione, cioè se andrà in Champions o meno, quindi attualmente le decisioni sono ancora nelle mani di Blac e Secco, anche se Benitez, abituato in inghilterra a fare il Manager oltre che l’allenatore, in questo senso potrebbe portare un buon bagaglio di esperienza.

Salve esperto e grazie per la risposta, purtroppo del futuro del Milan ancora non si sa niente ma si deve considerare la dichiarazione di Piersilvio il quale sul futuro affermò che l’obbiettivo della proprietà era tagliare i costi di gestione ma di voler continuare ad investire. Questo è uno dei motivi per cui non capisco l’eccessivo pessimismo che c’è sul mercato futuro del Milan. Detto questo passiamo al mercato, vedo negativamente l’ipotesi Astori, per me non ha le qualità dei titolari ed essendo Nesta molto fragile la difesa avrebbe bisogno come il pane di un difensore delle stesse potenzialità. Riguardo l’attacco ormai si è capito che Borriello è insotituibile ma tutti sanno che c’è bisogno di un fuoriclasse la davanti, uno che faccia la differenza, perché il napoletano gli appuntamenti più importanti li ha falliti, vedi derby e Manchester. Per cui saltato Dzeko, su cui non credo il Milan potrà arrivare senza dissanguarsi e comprometter l’intero mercato, l’idea secondo me migliore è LUKAKU. Lui è un giocatore già fatto fisicamente  con una buona esperienza internazionale, buona vena realizzativa e tante qualità come tecinica -velocita-epotenza. Molti esperti dicono che il Milan è in vantaggio sulla concorrenza e spero che prima o poi l’offerta arrivi ed il Milan si porti a casa un giovane fuoriclasse. Passo all’attaccante esterno se la sua ipotesi è corretta spero che Mancini vada via anche perchè è un giocatore sul viale del tramonto, l’ennesimo investimento fuori da ogni logica. Io sono convinto che il capitale disponibile debba esser investito su un centrocampista con qualità di regista, un forte attaccante esterno, un forte difensore centrale e poi investire sui giovani Lukaku, Feghouli e un terzino sinistro. Concludo, secondo me al Milan servono 2 uomini per reparto, è possibile sognare un attacco tutto giovane con Borriello, Lukaku e Paloschi? Cordiali saluti Francesco.

Caro Francesco, il mercato del Milan non è ancora ben delineato ma credo che sarà un buon mercato senza però spese eccessive, detto questo vorrei farti notare alcune cose nella tua analisi che ho trovato forse meno lucida di altre volte. Innanzitutto voglio farti presente che attualmente considerando il ritorno di Astori il primo rincalzo a Nesta e Silva dovrebbe essere Yepes, che come ho ripetuto più volte ha un esperienza e un rendimento che per almeno un’altra stagione o due offrono determinate garanzie. Come ricordavo ad un altro ragazzo che ha scritto molti giocatori come gli stessi Ambrosini o Gattuso sono diventati quello che sono perché cresciuti e maturati in un ambiente come quello del Milan, perché probabilmente se fossero rimasti in club minori non sarebbero diventati quelli che sono e inizialmente nessuno scommetteva su una così grande ascesa di questi giocatori. Il Milan proverà a fare altrettanto con Astori, facendolo maturare all’interno di questa grande società. Passo all’attacco, io per primo riconosco a Lukaku grandissime doti, ma non ti sembra di esagerare un po’ quando parli di buona esperienza internazionale? Certo ha giocato un Europa League ed ha esordito in Nazionale maggiore, ma da qui a dire che sia un giocatore esperto ce ne passa. Il problema del Milan è proprio quello, e come ti ho spiegato l’altro giorno seppur in prospettiva Lukaku potrebbe diventare ben più forte di Huntelaar, attualmente l’olandese offre delle garanzie di esperienza migliori. Il belga è molto molto giovane e purtroppo è già successo in passato che giocatori così promettenti poi soffrissero molto l’ambientamento ad un nuovo campionato e non portarono mai il contributo aspettato. Insomma Lukaku è un diamante ma va fatto maturare con calma, attualmente non offre le garanzie richieste, se Borriello dovesse farsi male il Milan non può correre il rischio di giocare il campionato o la Champions League con un ragazzo del 93, che magari uscito dal suo “guscio” fatica ad imporsi, a maggior ragione penso che sia impensabile un attacco composto da Borriello, Paloschi e Lukaku, dove solo il napoletano offre determinate garanzie. Capisco che ad un tifoso l’idea del giovane belga stuzzichi e non poco, ma bisogna anche essere obiettivi, certo potrebbe rivelarsi da subito un grande attaccante ma l’esperienza insegna che spesso per questi giocatori non è così, a quel punto cosa accadrebbe se Borriello dovesse disgraziatamente infortunarsi? Il Milan non può permettersi questo azzardo a mio avviso, potrebbe acquistarlo solo trattenendo anche Huntelaar.

Avete domande o curiosità di mercato alle quali vorreste avere una risposta? Scriveteci all’indirizzo redazione@calciomercatonews.com, vi risponderà il nostro esperto. Cosa Aspettate?

L’appuntamento è a domani con la seconda parte delle domande e le relative risposte. Un abbraccio dal vostro esperto di mercato.

© 2013. Calciomercatonews.com - Tutti i diritti riservati

Testata web registrata p.sso: Registro ROC N° 17082

NextMediaWeb srl P.iva 09689341007

Back to Top