Calciomercato Roma, Toni: “Se rimane Van Gaal non torno al Bayern Monaco”

Mercato Estero

ROMA – Il giorno dopo la sconfitta contro la Sampdoria e la perdita del primato in campionato, l’attaccante della Roma, Luca Toni – a Milano per la presentazione della nuova scarpa Lotto – non si fa troppe illusioni e spera che i cugini della Lazio, domenica prossima, diano il 100% nella sfida casalinga contro l’Inter. “Dobbiamo fare tre vittorie e sperare in un passo falso dei nerazzurri – ha osservato – la vedo difficile. È stato un brutto risveglio oggi e abbiamo tanta amarezza. Spero che la Lazio contro l’Inter faccia una grande prestazione – ha aggiunto – contro la squadra di Mourinho bisogna andare al cento per cento, spero col cuore che lo sia, siccome però sono dell’altra sponda è probabile che vinca l’Inter”. E incassata la sconfitta con la Samp, considerata non a caso l’ostacolo più impervio nel finale del torneo, in casa Roma resta qualche rimpianto per la direzione arbitrale di Damato. “Qualche episodio dubbio c’è stato – ha detto Toni – io credo sempre nella buona fede degli arbitri, non posso pensare che ci sia una combine o qualcosa più potente che dica che deve vincere una squadra. Vorrebbe dire che il calcio è finito”. Secondo Toni, “un arbitro può sbagliare, in una partita così importante ci sono stati episodi che possono cambiare il volto della partita. Altre volte siamo stati favoriti noi”

L’amarezza per la sconfitta casalinga contro la Sampdoria, non cancella l’affetto dei giocatori della Roma per i loro tifosi, pronti a invadere Parma sabato prossimo, e vero e proprio uomo in più nelle gare dei giallorossi. Ne è convinto Toni, intervenuto alla presentazione di una nuova scarpa della Lotto. “Sono stati splendidi – ha detto il giocatore – ieri hanno capito la delusione tra noi giocatori, ci hanno applaudito, è bello vedere il calore della gente, d’altronde è palese che la Roma ha fatto una grande rimonta”. De Rossi aveva detto che domenica piuttosto che vedere la partita tra Lazio e Inter preferirebbe andare al mare. “Spero di vincere a Parma e spero in qualche bel risultato in altri campi – ha aggiunto Toni – se le cose andranno bene troveremo un bel posto dove andare”.

Il Mondiale in Sudafrica “sarebbe un sogno”. Così Toni ha replicato alla domanda su una possibile convocazione per i mondiali di calcio africani. “Siamo in tanti per la maglia azzurra – ha spiegato l’attaccante della Roma – Lippi magari ha già la sua idea di squadra, spero di andare, il Ct mi conosce”. Negli ultimi mesi “ho fatto buone gare e mi sono rimesso. Se dovessi andare sarebbe un sogno, altrimenti farò comunque il tifo per l’Italia”. Quanto a una ipotesi Totti ai mondiali Toni ha poi aggiunto che “bisogna chiedere al mister, Francesco ha voglia di fare bene, tutti vorrebbero andare in azzurro, dipende dal mister”. Incalzato dai cronisti, Toni dedica anche una riflessione alla sua convivenza, sul terreno di gioco, con Totti e una al suo futuro. “Mi fa sorridere – ha osservato riferendosi alla coabitazione con il capitano giallorosso – prima dicevano che eravamo fatti per giocare insieme, ora dicono il contrario, pur non avendo fatto partite assieme ma solo spezzoni. Molta gente gioca sopra questa cosa, possiamo giocare assieme benissimo. Francesco – ha aggiunto – è un fuoriclasse, giocare con lui è un piacere, abbiamo un allenatore bravo e conosce lui gli equilibri”. Quanto al futuro, ha puntualizzato ancora l’attaccante, “devo pensare a finire le mie ultime tre partite alla grande, ho ancora un contratto con il Bayern, un bel rapporto con la società, se resta Van Gaal è difficile che resti io. Ci troveremo attorno a un tavolo e decideremo il meglio per tutti. Si decide insieme – ha concluso – loro mi hanno aiutato molto per farmi arrivare alla Roma, di questo li ringrazio”.

fonte: leggo.it

La Redazione di Calciomercatonews.com

© 2013. Calciomercatonews.com - Tutti i diritti riservati

Testata web registrata p.sso: Registro ROC N° 17082

NextMediaWeb srl P.iva 09689341007

Back to Top