L’Esperto: “Milan ecco Galli, la verità su Leonardo e su un mercato al risparmio”

Ultime Notizie:

ROMA – Ben ritrovati con la seconda parte di domande che ci avete spedito e le relative risposte del nostro esperto. Cominciamo

Salve esperto, in questo periodo come potrà notare noi tifosi milanisti siamo un pò ansiosi e facciamo ipotesi non sempre realistiche. Riguardo Astori sono convinto del suo ragionamento in generale ma non applicato a quel giocatore, che le ripeto per me non ha doti o potenzialità per arrivare ad esser il vice Nesta/Silva che si distinguono da lui per tecnica, velocità e fisicità. Credo che la sua cessione e quella di Kaladze basti per acquisire un Boateng-fernandes che hanno al contrario potenzialità notevoli. Poi non mi pare che la società sia così decisa su di lui. Lei parla di terzino destro ma il nome più forte al momento è il terzino sinistro Aogo che ne dice? Poi Criscito e De Ceglie. Passo al centrocampo potrebbe dirmi che giocatore è Leon, secondo lei ha la corsa e la grinta per stare nei 3 del centrocampo titolare? Su Feghouli è vero come dicono che il Milan è in vantaggio? Passo all’attacco sicuramente lei ha ragione ma se salta Dzeko non credo che Borriello ed Huntelaar diano le garanzie necessarie per affrontare impegni importanti, ecco perché sponsorizzo Lukaku, ricordando che con Pato l’esperimento-rischio è andato bene. Poi onestamente a me il giocatore mi sembra già pronto. Considerando giusto il suo ragionamento a questo punto spero arrivi almeno come terza punta anche sacrificando Inzaghi perchè il Milan ha bisogno come il pane di un centravanti che scardini le difese avversarie con la sua fisicità o con la sua tecnica/velocità, doti che nella rosa del Milan mancano. Riguardo gli attaccanti esterni è possibile che la cessione di Adiyiha in prestito e quella di Mancini possano portare all’arrivo di un’ altra seconda punta, di 2°scelta ,come Eder-Valdez per completare l’organico?Grazie dell’attenzione saluti Francesco

Come ha detto Galliani per Astori si andrà alle buste probabilmente, qualora il Milan dovesse riuscire ad acquistarlo terminerà gli acquisti nel ruolo di centrali difensivi, altrimenti arriverà un altro giocatore. Per quanto riguarda i terzini il pensiero che circolava all’interno della società fino a qualche tempo fa era quello di acquistare un terzino destro, visto l’ottimo rendimento di Antonini e l’ancora poca esperienza di Abate a sinistra, pare però che viste le partenze probabili di Jankulovski e l’integrità fisica di Zambrotta (che può giocare a sinistra) non sempre rassicurante il Milan abbia deciso di puntare su un terzino sinistro e credo che Aogo possa essere un ottimo acquisto in questo senso. Per quanto riguarda il centrocampo conosco Pedro Leon discretamente, almeno abbastanza da porti dire che non è soltanto un giocatore tecnico come tu stesso avrai potuto notare, ma è anche un giocatore con un ottima corsa e molto intelligente anche in fase di interdizione. Certo non ha mezzi fisici come altri giocatori predisposti soltanto a quello ma è sicuramente uno che si fa sentire, non come alcuni giocatori soltanto tecnici per intenderci. Dire se potrà fare bene e se potrà essere titolare dipende da un sacco di fattori, in primis dalla sua facilità di adattamento nell’ambiente e nel nostro campionato, detto questo considerando le qualità e potenzialità del ragazzo la risposta è assolutamente si, può essere titolare e può dare una buona mano al Milan se dovesse riuscire ad imporsi per quello che vale. Parliamo di Feghouli, il Milan ha visionato il giocatore ma dire se è in pole o  meno è davvero difficile, e spesso quando i giornali scrivono queste notizie sono prive di fondamento, in quanto il Milan un offerta all’entourage del giocatore non l’ha ancora presentata ne ha avuto contatti stretti, dunque non si può stabilire quanto davvero sia posizionato il club rossonero rispetto agli altri club interessati. Inoltre dopo una breve verifica mi risulta soltanto di un interessamento dei rossoneri verso il giocatore, ma niente di più attualmente, anche se per questo tipo di giocatori queste situazioni evolvono velocemente. Parliamo dell’attacco, il tuo discorso è chiaro, io lo condivido, il Milan avrebbe bisogno di un attaccante con determinate caratteristiche, ma purtroppo i soldi scarseggiano e sebbene Lukaku prometta moltissimo acquistarlo adesso per il Milan potrebbe essere un problema, in primis perché ancora non da le garanzie di un Huntelaar, in secondo luogo perché acquistarlo come attaccante in più senza cioè vendere l’olandese è un lusso per le casse del club. Quello che posso dirti è che il Milan sta ancora seguendo il giocatore nonostante questi “problemi” e che quindi potrebbe pensare ad una soluzione. Inzaghi in caso di Champions League resterà. Concludo con l’attaccante esterno, come ti ho detto dipende dalla riconferma di Mancini o meno, se il brasiliano non dovesse essere riconfermato l’acquisto di un altro giocatore in quel ruolo è cosa certa.

Gentilissimo Esperto, grazie per le precise e puntuali risposte! Vorrei vederci un pò più chiaro sulla questione allenatore-Milan: quante possibilità ci sono che Leonardo rimanga al Milan? Oltre a Tassotti (ma perchè allora non è stato preso subito al posto di Leonardo?), a chi, secondo Lei, sta
pensando la dirigenza? Io stimo tantissimo Benitez, ma immagino che, ormai, qualora venisse in Italia andrebbe alla Juventus, giusto? Inoltre non mi dispiacerebbe Prandelli: sarei curioso di vederlo sulla panchina di una squadra che dovrebbe vivere in realtà (giocarsi lo scudetto e la C.League fino
all’ultimo) più importanti della Fiorentina. Inoltre Allegri (a proposito, sa mica che senso ha avuto il suo incontro con Lippi?): potrebbe essere lui la sorpresa? Infine, penso sia inutile sognare un ritorno di Capello… Grazie, Stefano.

Caro Stefano, le possibilità che Leonardo resti al Milan sono davvero piccolissime, lui ha già preso la sua decisione e salvo clamorosi ripensamenti il divorzio è certo. Riguardo alla scelta di Leonardo dell’anno scorso c’è una questione anche di immagine prima ancora di competenze. Leonardo è un personaggio stimatissimo da tutti i sostenitori del Milan, sia per i suoi trascorsi da giocatore, sia per le sue abilità dirigenziali ( fu lui o scovare Kakà, Pato e Thiago Silva), in un momento così difficile per la società Leonardo rappresentava la persona ideale per superare questo momento. La società era certa che Leonardo allenatore sarebbe stato gradito da tutti i milanisti, Tassotti? Forse un po’ meno, non perché non fosse all’altezza dell’incarico, ma perché come figura è rimasto sempre nell’ombra e da vice di Ancelotti non avrebbe rappresentato una svolta o un qualcosa di nuovo in un momento così importante. Spero di averti fatto capire il concetto. Al di la di quello comunque pare che il prossimo anno potrebbe essere Galli il nuovo allenatore, con Tassotti ancora relegato al ruolo di vice. Benitez alla Juve è ormai cosa fatta, ed inoltre rappresenta per il Milan un allenatore troppo costoso, Prandelli resterà a Firenze, salvo poterla tradire per la Nazionale ipotesi da non sottovalutare. Allegri piace e Continua a piacere, ma attualmente le sue possibilità di venire al Milan sono abbastanza ridotte, la società è abbastanza decisa nel voler continuare con un proprio uomo di fiducia. 

Avete domande e curiosità di mercato alle quali vorreste avere una risposta? Scriveteci all’indirizzo redazione@calciomercatonews.com vi risponderà il nostro esperto. Cosa aspettate?

Un abbraccio dal vostro esperto di mercato.

© 2013. Calciomercatonews.com - Tutti i diritti riservati

Testata web registrata p.sso: Registro ROC N° 17082

NextMediaWeb srl P.iva 09689341007

Back to Top