L’Esperto: “Milan meno soldi del previsto, la soluzione è…”

Ultime Notizie:

ROMA – Ben ritrovati con un nuovo appuntamneto con il nostro esperto di mercato che risponderà alle domande che ci avete spedito. Cominciamo.

Salve esperto, come previsto il giorno del giudizio è arrivato, 9,8 mln di passivo e tante incognite sul futuro milanista. Io sono ancora abbastanza ottimista sul rafforzamento della squadra anche se volendo esser realisti o si decide di investire seriamente mettendo 35-40 di mln a disposizione oppure il Milan scomparirà dal calcio che conta per un bel pò. Alcuni  esperti dicono che comunque il Milan abbia un tesoretto da spendere sui 30 mln escluse cessioni altri dicono che soldi non ce ne sono quindi avanti con prestiti parametri 0 e qualche scambio, mi sa dire quale potrebbe esser la verità visto che Galliani frena i catastrofismi, mentre i giornalisti scrivono esattamente l’opposto? Passando al mercato le devo dare atto che riguardo la difesa ci si fermerà ad Astori, sperando che migliori la sua concentrazione-rendimento e probabilmente Aogo. Quindi in difesa nessun esborso come lei aveva previsto. A questo punto credo che il tesoretto serva a finanziare l’acquisto di un centrocampista di qualità-quantità ed una punta esterna che poi sono gli elementi fondamentali per far girare e rendere efficace il 4-3-3. Lei insiste a dire che Mancini ha ancora chance ma io continuo a ricordare le parole di Galliani che disse a giugno dobbiamo comprare una punta esterna”UNA VIA DI MEZZO TRA PATO E DINHO”e di Berlusconi che non approvava tale investimento. L’altro acquisto credo sarà un centrocampista ed anche se molti giornali ripropongono Hernanes io credo costi troppo, credo più attendibili i nomi Ederson e Leon. Riguardo la prima punta anche se Galliani ha assicurato che rimarrà, Huntelaar non merità la riconferma e probabilmente anche lui vuole andare via, partendo da ciò, tenendo conto che il presidente ha dichiarato che al Milan serve un centravanti che faccia la differenza, mettendo da parte l’opzione Dzeko che è troppo costoso, le uniche opzioni possibili per quel ruolo sono secondo me Lukaku(14 mln) e Benzema(25) entrambi acquistabili grazie proprio alla cessione dell’olandese e di Kaladze. Quale sarebbe in tal caso secondo lei la scelta giusta o quella più adatta al gioco del Milan? Riguardo Goulon in Francia dicono che il Milan lo abbia bloccato mi sa dire che doti abbia se possa fare il ruolo di regista basso visto che in Francia lo paragonano a Vierà? Grazie per l’attenzione, saluti Francesco.


Caro Francesco ben ritrovato, diciamo che la verità sta un po’ nel mezzo, o meglio, il Milan non ha a disposizione questo famoso tesoretto di 30 milioni, e a meno che il presidente Berlusconi non decida di cambiare strategia non gli avrà, allo stesso tempo Galliani frena i catastrofismi per via della posizione che ricopre, è una delle figure simbolo di una delle società più importanti e non può assolutamente permettersi di dare ulteriore motivo di preoccupazione ai tifosi o dover ammettere che questo Milan non è competitivo. Per cui anche se il Milan farà un mercato di basso profilo ad agosto vedrai un Galliani che parlerà di una squadra competitiva che senza infortuni la scorsa stagione avrebbe lottato fino alla fine ecc. Spero di aver reso il concetto. Inoltre vorrei farti un appunto sul modulo, probabilmente il Milan continuerà con un 4-3-3, ma voglio ricordare che a questa squadra è stato Leonardo a dare questa impostazione, siamo sicuri che anche Galli vorrà continuare su questa linea? Probabilmente si, ma nessuno glielo imporrà, quindi bisognerà valutare prima di tutto questo aspetto prima di cercare altri esterni. Detto questo Mancini ribadisco che potrebbe restare, anche se io per primo riconosco che sia una mossa molto discutibile, vista anche la partenza di Leonardo che lo stimava molto, ma a quanto pare la scelta della società sembra indirizzata in questa direzione anche se il futuro dell’esterno brasiliano è ancora in bilico. Concordo su Hernanes troppo costoso, inoltre anche lui era un “uomo di Leonardo” e dico che Leon resta in vantaggio su Ederson. Discorso attaccante, Huntelaar potrebbe si partire ma solo se il Milan troverà un alternativa considerata almeno altrettanto valida a un prezzo contenuto, Benzema rappresenta un costo considerevole, soprattutto per il suo ingaggio fuori dai parametri della nuova politica milanista, Lukaku interessa ma, oltre ai problemi da risolvere riguardanti la volontà del giocatore di restare in Belgio, come ho già detto non può ancora offrire determinate garanzie. Quindi situazione non semplice anche se il Milan continuerà a lavorarci anche se una riconferma di Huntelaar resta un ipotesi molto probabile. Concludo con Goulon, paragoni a parte è un centrocampista molto fisico, buoni margini di miglioramento ma non ha le caratteristiche di regista basso, discreti piedi ma non così sopraffini, buona visione di gioco ma non eccezionale, sicuramente più un incontrista che un regista, più simile ad un Gattuso o ad un Ambrosini rispetto che a Pirlo per intenderci.

Buongiorno, sono un tifoso del Milan abbonato dal 1993, vorrei una sua considerazione in merito a questa mia idea per il Milan del futuro: considerando che ormai Leonardo ha le valigie pronte (purtroppo) e Seedorf e’ gia’ da diversi anni “il professore in campo” della squadra rossonera, secondo lei l’olandese potrebbe essere un valido allenatore? Grazie dell’attenzione e cordiali saluti. Gianni


Dire se Seedorf potrà un giorno essere un valido allenatore è difficile, Seedorf rappresenta nel Milan un leader in campo, una figura carismatica, ma questo non sempre significa essere un bravo allenatore. Quello che posso dire è che attualmente Seedorf intende continuare a giocare ancora per un paio di stagioni almeno e dunque credo che questo discorso sarebbe più opportuno riprenderlo più avanti. Di certo se la politica del Milan resterà il “Milan ai milanisti” e l’olandese deciderà in un futuro di fare l’allenatore potrebbe essere una delle persone accreditate a coprire quel ruolo.

Salve esperto sul mercato milanista io sono ottimista come lo ero l’estate scorsa, ed anche il suo parere non mi sembra così distante, ma  giornali e tv onestamente pronosticano un mercato di livello medio-basso. Questi giorni girano molti nomi (Eder, Valdes, Trezeguet, Lazzari ecc.), spero che non siano questi i nomi su cui ripartire verso nuove vittorie come si evince dal comunicato fininvest di ieri. Vorrei fare con lei una considerazione:la campagna acquisti 2009 è costata 30 mln, allora mi chiedo visto che il passivo 2010 è quasi nullo perchè la dirigenza non dovrebbe investire per lo meno la stessa cifra sul mercato visto la politica di taglio degli ingaggi che stanno perseguendo? Anche lei e non solo, ha spesso sostenuto che il mercato 2010 sarebbe stato migliore. mi chiedo perchè il “niente follie”vien tradotto da molti 0 euro x il mercato? Non si vuole che il presidente si sveni come Moratti ma spendere 40-50  non mi pare sia troppo per l’ uomo più ricco di Italia! grazie per l’attenzione, saluti Francesco


Caro Francesco a molte domande ti ho giù dato risposta sopra nella tua prima domanda, ora voglio spiegarti bene come funzionano alcune cose a livello di bilancio nelle società, per dare una risposta alla tua considerazione. Il Milan aveva come ben sai un grande debito e l’obiettivo era quello (e lo è tutt’ora) di risanare il bilancio, per fare questo con un debito molto elevato si è deciso di non fare tutto e subito ma di “spalmarlo” in due stagioni, ovvero questa stagione, cioè dal mercato scorso e nella stagione che verrà, partendo da questo mercato. Il Milan lo scorso mercato ha ceduto Kakà per circa 70 milioni, ha ceduto Gourcuff per 15 milioni più altre piccole operazioni che hanno consentito alla società di avere una entrata di circa 90 milioni di euro. Come tu stesso hai detto il Milan a speso intorno ai 30 milioni per fare il mercato, questo significa che il realtà il Milan non ha speso 30 milioni, ma ne ha guadagnati 60, ovvero cessioni meno acquisti. Quei 30 milioni dunque non erano soldi disponibili, ma bensì derivanti dalle cessioni, i restanti 60 milioni sono stati usati per risanare il bilancio che nonostante tutto si trova ancora in passivo di circa 10 milioni. Tenendo presente che il Milan quest’anno non effettuerà grandi cessioni, ovvero non cederà Pato, avrà a disposizione pochi fondi. Io ho detto più volte che il Milan farà un mercato migliore dell’anno scorso perché quest’anno pur non facendo grandi colpi farà acquisti mirati che gli consentiranno prima di tutto di allungare la rosa, che è uno dei problemi principali di questa squadra e manterrà i suoi campioni. Inoltre se verranno acquistati giocatori tipo Aogo e Pedro Leon per fare due nomi questi potrebbero anche rivelarsi dei giocatori importanti nonostante il basso costo. Il valore del mercato dipenderà dal valore che dimostreranno i giocatori acquistati. Ricorda che se alcuni giocatori ad inizio mercato per molti non sono nessuno a fine stagione se hanno disputato una grande stagione diventano giocatori di primo livello. Il confine è sottile, e il Milan ha già compiuto in passato operazioni di questo tipo che si sono rivelate vincenti.

Salve Esperto di mercato, le volevo chiedere quante possibilità ci sono che Dzeko venga al Milan visto che ancora oggi dice che è la squadra che lui stesso tifa. Personalmente credo che la Juventus sia fuori perchè Dzeko ha detto che vuole giocare la Champions e la Juve quest’anno gli serve un miracolo per andarci; anche il Bayern ha detto che non lo prende visto che vuole riportare a Monaco Luca Toni..Lei che ne pensa?


Le possibilità che il Milan prenda Dzeko sono davvero poche, la società continua a monitorare la situazione ma come ho già detto in passato allo stato attuale, a questi prezzi il Milan non è interessato, o meglio non se lo può permettere. Quindi il Milan rimane vigile, ma solo in caso di un clamoroso abbassamento del prezzo l’operazione potrà diventare fattibile, attualmente ipotesi un po’ remota. Escluderei anche io la Juventus in quanto credo che il giocatore potrebbe trasferirsi in Inghilterra o al Bayern che comunque ti garantisco che resta un ipotesi valida.

Avete domande o curiosità di mercato alle quali vorreste avere una risposta? Scriveteci all’indirizzo redazione@calciomercatonews.com vi risponderà il nostro esperto. Cosa aspettate?

Un abbraccio dal vostro esperto di mercato.

© 2013. Calciomercatonews.com - Tutti i diritti riservati

Testata web registrata p.sso: Registro ROC N° 17082

NextMediaWeb srl P.iva 09689341007

Back to Top