Serie A: Juventus, è addio alla Champions. Super Cassano fa sognare la Samp, Miccoli risponde a suon di record e il Palermo c’è. Napoli: sarà Europa League – Voti e Video

Serie A: Tutte le News del Campionato di Calcio 2016-17

MILANO – L’addio alla Champions League per la Juventus è ufficiale. Con il pareggio per 1-1 sul campo del Catania, la Juventus dice addio all’ennesimo obiettivo stagionale. Anche la matematica ora boccia la Vecchia Signora: con 55 punti, a 2 giornate dalla fine del campionato, la formazione di Alberto Zaccheroni non ha nessuna chance di insidiare il quarto posto occupato dalla Sampdoria a quota 63. La Juve disputerà l’Europa League e, in base alla posizione finale in classifica, saprà a che punto dell’estate comincerà l’avventura continentale. Il pareggio odierno fa felice anche il Catania: con 41 punti si può pensare alla prossima stagione in Serie A. La Samp vince con un super Cassano, il Palermo risponde con la coppia Miccoli-Cavani. Le due squadre in lotta per il quarto posto soffrono tanto ma portano a casa i tre punti e si danno appuntamento alla ‘finalissimà del Barbera: fra una settimana lo scontro diretto emetterà un verdetto probabilmente definitivo. Fino ad allora comandano i blucerchiati, che battono 2-0 il Livorno, centrano la quinta vittoria consecutiva e difendono i due punti di vantaggio sui rosanero. Il Palermo resta in scia grazie alla vittoria per 2-1 sul campo del Siena, ora matematicamente in serie B. Il Livorno negli inferi ci era finito già la settimana scorsa, ma contro la Samp onora l’impegno fino in fondo. Sorpasso Napoli sulla Juventus con la firma di Lavezzi. Ci pensa il ‘Pochò a regalare al Napoli la vittoria contro il Chievo e l’Europa League ai partenopei. Un successo sudato, un 2-1 ottenuto al termine di una gara combattuta e con un pizzico di nervosismo, nonostante il Chievo avesse ottenuto la salvezza domenica scorsa a Firenze. La ‘coppetta’ è già una realtà per il Napoli, che sale a 56 punti con il successo per 2-1 sul campo del Chievo: i partenopei sorridono grazie a Denis e Lavezzi. Ai veneti, tranquillissimi da tempo con 44 punti, non basta il momentaneo pari di Granoche. Mentre il Siena dice addio alla serie A con due giornate di anticipo (dopo 7 anni n.d.r.), il Palermo continua a sperare in zona Champions. I rosanero soffrono in avvio ma riescono poi a portare a casa tre punti fondamentali, vincendo in Toscana per 2-0. Ancora decisiva la coppia Miccoli-Cavani, con il leccese che supera Di Maio ed entra nella storia del Palermo: ora domenica prossima lo scontro diretto decisivo al Barbera contro la Sampdoria. Il Bologna è quasi salvo, l’Atalanta è quasi in Serie B. Il pareggio per 1-1 a Bergamo tra nerazzurri e rossoblu equivale ad un verdetto virtualmente definitivo nella lotta per non retrocedere. Con Siena e Livorno già condannate, rimane un posto da assegnare tra i cadetti. L’Atalanta, con 35 punti, è con le spalle al muro. A 180′ dal termine del campionato, il Bologna è a quota 40 e mantiene 5 lunghezze sui bergamaschi. La formazione di Bortolo Mutti fa harakiri con l’autorete di Peluso all’83’. Il difensore, con un intervento maldestro, deposita nella propria rete il pallone dopo una parata di Consigli. Il Bari travolge 3-0 un Genoa inesistente con le reti di Meggiorini, Castillo e Barreto. I pugliesi salgono a 46 punti, i liguri restano a 48 e archiviano le residue speranze di qualificarsi per l’Europa League. Cagliari e Udinese, infine, non si fanno troppo male: il 2-2 consente alle due squadre di salire a braccetto a 43 punti. Lazzari e Jeda aprono e chiudo il tabellino per i sardi, in mezzo ci sono i gol friulani di Di Natale e Lazzari. Alla fine, tutti contenti con la salvezza in cassaforte. Chiuderà la giornata il posticipo Lazio-Inter, in programma alle ore 20:45.

TABELLINI E VOTI

— ATALANTA-BOLOGNA 1-1

Reti: nel pt 23′ Guarente, nel st 37′ Peluso (AUTOGOAL)

ATALANTA (4-4-2): Consigli 4.5, Bellini 7, Capelli 6.5, Pellegrino 4, Peluso 4, Ferreira Pinto 5.5 (39′ st Chevanton sv), Padoin 7, Guarente 7, Valdes 5. (23′ st Doni 6.5), Amoruso 6.5, Tiribocchi 6 (1′ st Radovanovic 6). (32 Coppola, 15 De Ascentis, 30 Canzian, 70 Ceravolo). All. Mutti 6.5

BOLOGNA (5-3-2): Viviano 6, Raggi 5.5 (24′ st Gimenez 6.5), Portanova 5.5 (6′ st Adailton 5.5), Moras 5.5, Britos 6, Modesto 5.5, Buscè 6, Guana 6, Mutarelli 5 (1′ st Casarini 6), Zalayeta 5.5, Di Vaio 5.5. (15 Colombo, 3 Santos, 4 Appiah, 21 Zenoni). All. Colomba 5.5

Arbitro: Tagliavento 5.5

— BARI-GENOA 3-0

Reti: nel st 13′ Meggiorini, 40′ Castillo, 44′ Barreto

BARI (4-4-2): Gillet 6.5, Belmonte 6.5, Masiello A. 6.5, Bonucci 6.5, Masiello S. 6, Alvarez 6, Gazzi 6.5, Almiron 6 (32′ st Donati 6.5), Koman 6.5 (34′ st Parisi 6), Barreto 6.5, Meggiorini 6.5 (37′ st Castillo 6.5). (25 Padelli, 27 Stellini, 26 Pisano, 10 Kamata). All. Ventura 6.5

GENOA (3-4-3): Scarpi 5.5, Tomovic 5, Papastathopulos 5.5, Criscito 6, Mesto 6, Milanetto 6, Zapater 5.5 (19′ st Cofie 6), Juric 6, Sculli 5.5 (26′ st Boakye 5), Acquafresca 6, Palladino 5 (26′ st El Shaarawi 5.5). (32 Amelia, 27 Lazarevic, 31 Cofie, 13 Fatic, 34 Terrigi). All. Gasperini 5.5

Arbitro: Tommasi 6

— CAGLIARI-UDINESE 2-2

Reti: nel pt 2′ Lazzari, 26′ Di Natale, 28′ Sanchez; nel st 14′ Jeda

CAGLIARI (4-3-3): Marchetti 6, Dessena 5,5, Canini 5, Astori 5.5, Agostini 6, Conti 6, Biondini 6, Lazzari 6,5 (30′ st Ragatzu 6), Jeda 6,5 (28′ st Barone), Larrivey 4,5 (1′ st Nainggolan 6), Matri 6. (24 Lupatelli, 3 Ariaudo, 15 Marzoratti, 29 Gallon). All.: Melis 6

UDINESE (4-3-3): Handanovic 6, Ferronetti 6 (5′ st Badu sv; 30′ st Cuadrado sv), Zapata 6, Domizzi 6, Lukovic 6, Isla 6, Inler 6, Asamoah 6, Sanchez 6,5, Di Natale 6,5, Pepe 7 (31′ st Floro Flores sv). (1 Romo, 15 Chara, 84 Lodi, 9 Corradi). All.: Marino 6

Arbitro: Ciampi 6

— CATANIA-JUVENTUS 1-1

Reti: nel pt 24′ Silvestre, nel st 7′ Marchisio

CATANIA (4-3-3): Andujar 7, Potenza 6.5, Silvestre 7.5, Terlizzi 6, Alvarez 6, Ricchiuti 5.5 (12′ st Ledesma 5.5), Carboni 6, Biagianti 6.5 (23′ st Spolli 6), Izco 6 (40′ st Sciacca sv), Maxi Lopez 6.5, Mascara 6. (30 Campagnolo, 4 Delvecchio, 12 Marchese, 15 Morimoto). All. Mihajlovic 6

JUVENTUS (4-3-1-2): Buffon 6.5, Zebina 5 (32′ st Salihamidzic sv), Cannavaro 5.5, Chiellini 6, De Ceglie 6, Felipe Melo 5, Poulsen 6, Marchisio 7, Diego 6 (38′ st Candreva sv), Iaquinta 6, Del Piero 5 (1′ st Amauri 5). (13 Manninger, 6 Grosso, 16 Camoranesi, 33 Legrottaglie). All. Zaccheroni 6

Arbitro: Orsato 6

— CHIEVO-NAPOLI 1-2

Reti: nel pt 46′ Denis, nel st 30′ Granoche, 41′ Lavezzi

CHIEVO (4-3-1-2): Sorrentino 5, Frey 6 (22′ st De Paula 5,5), Sardo, Morero, Mantovani, Jokic, Rigoni, Marcolini 6 (11′ st Bentivoglio), Pinzi 6 (40′ st Ariatti), Granoche, Pellissier. (18 Squizzi, 3 Scardina, 15 Iori, 22 Abbruscato). All: Di Carlo 6

NAPOLI (3-4-2-1): De Sanctis 5, Campagnaro 6, Cannavaro 6, Grava 6 (19′ st Aronica 6), Maggio 5,5 (37′ st Bogliacino s.v.), Pazienza 6, Gargano 6, Zuniga 6, Hamsik 5,5, Lavezzi 6, Denis 7 (46′ st Rinaudo s.v.). (1 Iezzo, 21 Cigarini 8 Dossena, 9 Hoffer). All: Mazzarri 6

Arbitro: De Marco 6

— SAMPDORIA-LIVORNO 2-0

Reti: nel pt 5′ Cassano, nel st 39′ Ziegler

SAMPDORIA (4-4-2): Storari 6, Zauri 5.5, Gastaldello 6.5, Lucchini 6 (6′ st Rossi 6), Ziegler 6.5, Semioli 5.5 (26′ st Padalino 6), Tissone 5.5, Palombo 6, Mannini 6, Cassano 7 (40′ st Pozzi sv), Pazzini 6 (21 Guardalben, 18 Guberti, 19 Franceschini, 22 Cacciatore). All. Del Neri 6

LIVORNO (3-5-2): De Lucia 6, Raimondi 6.5, Galante 6.5, Bernardini 6, Perticone 5.5, Pulzetti 6.5, Moro 6 (1′ st Di Gennaro 6), Mozart 5.5 (35′ st Prutsch sv), Vitale 6, Bellucci 6.5 (1′ st Danilevicius 5), Lucarelli 5.5 ( 92 Bardi, 5 Marchini, 46 Pieri, 91 Modica). All. Ruotolo 6

Arbitro: Trefoloni 6

— SIENA-PALERMO 1-2

Reti: nel pt 24′ Cavani; nel st 13′ Miccoli, 35′ Calaiò

SIENA (4-2-3-1): Curci 6, Rosi 6, Cribari 5, Pratali 5 (15′ st Terzi 6), Del Grosso 5, Ekdal 6, Codrea 5 (30′ st Jarolim 6), Jajalo 5,5 (38′ st Larrondo sv), Ghezzal 6, Maccarone 6, Calaiò 6 (31 Pegolo, 15 Brandao, 9 Malagò, 7 Reginaldo). All.: Malesani 6

PALERMO (4-3-1-2): Sirigu 6,5, Cassani 6,5, Kjaer 6, Bovo 5,5, Balzaretti 7, Migliaccio 6, Liverani 6, Nocerino 6,5, Pastore 6 (46′ st Budan sv), Miccoli 6,5 (18′ st Hernandez 6), Cavani 6,5 (32′ st Bertolo 6) (28 Benussi, 3 Goian, 27 Calderoni, 88 Blasi). All.: Rossi 7

Arbitro: Brighi 6

RISULTATI

Sabato

ore 18:00  Parma-Roma 1-2

ore 20:45  Milan-Fiorentina 1-0

Domenica ore 15:00

Atalanta-Bologna 1-1

Bari-Genoa 3-0

Cagliari-Udinese 2-2

Catania-Juventus 1-1

Chievo-Napoli 1-2

Sampdoria-Livorno 2-0

Siena-Palermo 1-2

ore 20:45  Lazio-Inter (POSTICIPO)

CLASSIFICA

Roma 74 punti, Inter 73 (*), Milan 67, Sampdoria 63, Palermo 61, Napoli 56, Juventus 55, Genoa 48, Fiorentina 46, Bari 46, Parma 46, Chievo 44, Cagliari 43, Udinese 43, Catania 41, Lazio 40 (*), Bologna 40, Atalanta 35, Siena 30 (**), Livorno 29 (**)

(*) Una partita in meno

(**) Aritmeticamente retrocesse

VIDEO

ATALANTA-BOLOGNA

BARI-GENOA

CAGLIARI-UDINESE

CATANIA-JUVENTUS

CHIEVO-NAPOLI

SAMPDORIA-LIVORNO

SIENA-PALERMO

Danilo De Vittorio – www.calciomercatonews.com

© 2013. Calciomercatonews.com - Tutti i diritti riservati

Testata web registrata p.sso: Registro ROC N° 17082

NextMediaWeb srl P.iva 09689341007

Back to Top