L’Inghilterra accusa: “La Spagna paga gli arbitri”

Calcio

LONDRA (Inghilterra) – Ai piani alti della federcalcio inglese circolano sospetti sui prossimi Mondiali: Spagna e Russia sarebbero pronte a corrompere gli arbitri nel torneo iridato al via il prossimo mese in Sudafrica nel quadro di un intrigo legato direttamente alla corsa all’organizzazione della Coppa del Mondo del 2018.

 Secondo il Mail On Sunday (edizione domenicale del quotidiano britannico Daily Mail) il presidente della Football Association, il baronetto David Triesman, avrebbe rivelato i suoi timori a Melissa Jacobs, sua ex segretaria quando il numero uno della federazione londinese era ministro dell’Innovazione e dell’Università.

 Il tabloid inglese riferisce che la Football Association nella serata di ieri ha tentato di impedire la pubblicazione dei sospetti del 66enne Triesman, appresi dalla 37enne Jacobs nel quadro di un rapporto di lavoro sfociato dapprima in una relazione extraconiugale e successivamente in un’amicizia.

Amicizia apparentemente tutt’altro che solida, visto che la donna ha registrato la lunga conversazione avuta con Triesman fornendo al tabloid anche la schermata di un presunto messaggio di testo in cui il presidente della Football Association scrive “ciao da Ginevra, baci ovunque” (nell’immagine pubblicata sull’edizione online appare anche il numero di telefono di Triesman).

Nell’immancabile cornice del gossip c’è, soprattutto, la questione legata ai prossimi Mondiali, un torneo che la Spagna punterebbe a vincere per la prima volta nella sua storia anche a costo di sacrificare il sogno di ottenere l’organizzazione della Coppa del Mondo del 2018. “Ci sono indizi che suggeriscono come le autorità calcistiche spagnole stiano cercando di identificare gli arbitri… per pagarli”, avrebbe detto Triesman alla sua ex segretaria ed ex amante.

 La preoccupazione principale del presidente della federazione inglese non sembra essere tuttavia la Coppa del Mondo ormai imminente (l’Inghilterra è una delle nazionali favorite), visto che Triesman lega i sospetti di corruzione alla corsa ai Mondiali del 2018, grande obiettivo della Football Association, della federazione spagnola e della federazione russa: “Credo che con gli africani stiamo andando bene. Andiamo bene anche con parte delle nazioni asiatiche e probabilmente con la zona del centro-nordamerica. Parto dalla premessa che in Sudamerica”, sono le parole di Triesman riferite dal Mail on Sunday, “anche se non lo hanno detto voteranno per la Spagna. E se la Spagna si ritira, perché la Spagna sta cercando aiuto dalla Russia per corrompere gli arbitri ai Mondiali, i loro voti allora potrebbero andare alla Russia”.

La Jacobs chiede quindi a Triesman se davvero la Russia sia disposta ad aiutare la Spagna in un simile piano e il presidente replica mostrandosi sicuro e delineando i contorni di un vero e proprio scambio: “Oh, credo che la Russia si adopererà per trovare gli accordi”, dice Triesman, che precisa come la Russia non abbia “nulla da perdere” dal momento che non giocherà i prossimi Mondiali. Secondo il Mail on Sunday le rivelazioni pubblicate oggi potrebbero tagliare le gambe alla candidatura inglese ai Mondiali del 2018, presentata ufficialmente in settimana con un volume di 1.752 pagine consegnato da Triesman e dalla star David Beckham al presidente della Fifa, Sepp Blatter.

Intanto il comitato promotore della candidatura inglese ai Mondiali del 2018 si è scusato via fax con le federazioni di Spagna e Russia prendendo le distanze dai sospetti attribuiti giornale britannico al presidente della Football Association, David Triesman. Il comitato di Inghilterra 2018 ha inviato una lettera di scuse anche alla Fifa.

Fonte: Sole 24 Ore

Redazione Calciomercatonews.com

Tags:

© 2013. Calciomercatonews.com - Tutti i diritti riservati

Testata web registrata p.sso: Registro ROC N° 17082

NextMediaWeb srl P.iva 09689341007

Back to Top