Scandalo Adriano-Narcos: il brasiliano è nei guai, ecco l’intercettazione sospetta

Calcio

RIO DE JANEIRO (Brasile) – In una intercettazione telefonica sospetta per la Polizia di Rio de Janeiro, registrata nel dicembre 2009 durante una investigazione su un traffico di droga in tre favelas carioca, si sente Adriano che parla con il cugino per prelevare dal suo conto bancario 60 mila reais.

Adriano – “Non ti dimenticare domani mattina presto di andare a cambiare l’affare (l’assegno bancario). Per darli subito a quella gente là”
Cugino – “Va bene!”

In un’altra intercettazione Adriano dice che in banca ci sono solo 30 mila Reais disponibili per prelevare. Il giocatore dice che il direttore della filiale gli ha suggerito di fare un assegno di 30 mila Reais, ma siccome lui già ne aveva staccato uno dal valore di 60mila e che il dirigente avrebbe provveduto ad ottenere i soldi. Adriano dice al cugino di aspettare.

Da qui l’indagine per capire se i soldi destinati al trafficante Fabiano Atanásio da Silva siano rimasti nelle mani dello stesso oppure, come dice Adriano, siano serviti per aiutare la favela ad organizzare una festa per i bambini con l’acquisto di cestas basicas (sacchi alimentari con riso, fagioli, e farina).

fonte: globoesporte.com

La Redazione di Calciomercatonews.com

© 2013. Calciomercatonews.com - Tutti i diritti riservati

Testata web registrata p.sso: Registro ROC N° 17082

NextMediaWeb srl P.iva 09689341007

Back to Top