Serie B, Torino shock: Bianchi squalificato per bestemmia

Calcio

TORINO – Il Giudice Sportivo Giampaolo Tosel ha squalificato per una gara Rolando Bianchi a causa di una ‘espressione blasfema’ pronunciata dall’attaccante durante Torino-Brescia. Il bomber granata non giocherà quindi la finale di ritorno dei playoff. Squalificato anche Budel, espulso nel match, e Mareco.

Di seguito la motivazione fornita dal Giudice: «ricevuta dal Procuratore federale rituale e tempestiva segnalazione circa la condotta tenuta al 6 ° del primo tempo dal calciatore Rolando Bianchi, consistente nella pronuncia di un’espressione blasfema; ricevuta altresì un’istanza della Soc. Brescia, in persona del Presidente Luigi Corioni, al fine di valutare, e conseguentemente sanzionare, tale comportamento del calciatore granata; acquisite ed esaminate le relative immagini televisive (Sky), di piena garanzia tecnica e documentale, osserva le immagini televisive documentano che, nelle circostanze indicate, il calciatore Bianchi si portava ai bordi del campo per ricevere le opportune cure circa un trauma al volto subito durante un contrasto di giuoco. In tale frangente, mentre il massaggiatore gli detergeva le labbra sanguinanti, il calciatore, rivolgendosi presumibilmente al Quarto Ufficiale, pronunciava alcune parole tra le quali è perfettamente intellegibile un’espressione blasfema. Ne consegue l’ammissibilità della prova televisiva e la sanzionabilità di tale comportamento. Per questo motivo delibera, a seguito della segnalazione del Procuratore federale, di infliggere al calciatore Rolando Bianchi (Soc. Torino) la sanzione della squalifica per una giornata effettiva di gara».

Fonte: Tuttosport

La redazione di Calciomercatonews.com

© 2013. Calciomercatonews.com - Tutti i diritti riservati

Testata web registrata p.sso: Registro ROC N° 17082

NextMediaWeb srl P.iva 09689341007

Back to Top