Mondiali 2010, Capello: “Pallone disastroso”

Calcio

JOHANNESBURG (Sudafrica) – Il presagio arrivava da Washington: la piccola di casa Obama aveva segnato un gol decisivo nella partita della sua squadra e il papà Barack, preso da pensieri positivi, si è messo a twittare: «Grandi ragazzi, siamo con voi. Tutto il Paese è con voi. Siamo orgogliosi di avervi lì al Mondiale». Il «come on» presidenziale deve aver funzionato nel momento peggiore, cioè subito, quando Gerrard ha portato in vantaggio l’Inghilterra. Sembrava una partita difficile da raddrizzare, invece gli Stati Uniti ci sono riusciti. Con l’aiuto della fortuna, certo, come riconosce il match-winner Clint Dempsey. Ma la buona sorte bisogna andarsela a cercare. «Sono stato fortunato, è stata una rete strana», riconosce Dempsey, che ha esultato con gli occhi al cielo. «Lo faccio sempre quando segno, guardo mia sorella che sta lassù. Sarebbe fantastico ripetere la finale della Confederations 2009, ma andiamo piano, dobbiamo avere pazienza e fiducia. Abbiamo fatto un buon lavoro nel primo tempo, nel secondo potevamo far meglio». Colpe Il c.t. inglese Fabio Capello gioca in difesa: «Abbiamo giocato bene e non siamo stati fortunati, però va bene così». Va tutto bene tranne il risultato, continua, «ma in certe serate a volte si finisce per perdere, quindi non lamentiamoci. Siamo in un buon momento e la prossima partita giocheremo meglio. L’errore di Green? A volte sbagliano gli attaccanti e a volte il portiere, ma la traiettoria della palla è cambiata all’ultimo momento. Questo pallone è impossibile». Anche le mani di Green, forse.

Fonte: Gazzetta dello Sport

Redazione Calciomercatonews.com

Tags:

© 2013. Calciomercatonews.com - Tutti i diritti riservati

Testata web registrata p.sso: Registro ROC N° 17082

NextMediaWeb srl P.iva 09689341007

Back to Top