Mondiali 2010, Bossi fa marcia indietro: “Mi scuso, era solo una battuta”

Calcio

ROMA -“Tanto la partita se la comprano: vedrete che al prossimo campionato ci saranno due o tre calciatori slovacchi che giocano nelle squadre italiane…” – sono state queste parole di Umbero Bossi, leader della Lega Nord, a scatenare un vespaio di polemiche in vista della delicatissima partita tra Italia e Slovacchia di giovedì prossimo. Il ‘Senatùr’ ha immediatamente fatto marcia indietro su quella frase, dichiarando: Chiedo scusa alla Nazionale. La mia era una battuta, fatta alla buvette, mentre ero con i miei. Guarda che casino che è venuto fuori. Adesso starò più attento a fare battute, meglio non farle davvero, si rischia di far casino se non si è capiti. E comunque chiedo scusa alla Nazionale. Finirà che gli azzurri vinceranno il campionato del mondo, io gli faccio gli auguri”. Il Ministro delle Riforme ha poi aggiunto: “Pentito? Ho chiesto scusa alla Nazionale. Per il resto stop. Una cosa è chiara, anche se già la sapevo, ed è il vecchio proverbio popolare ‘Scherza con i fanti ma lascia stare i santi’. Toccare la nazionale è, in questo momento, come scherzare con i santi“.

Pierluigi Tosto – www.calciomercatonews.com

© 2013. Calciomercatonews.com - Tutti i diritti riservati

Testata web registrata p.sso: Registro ROC N° 17082

NextMediaWeb srl P.iva 09689341007

Back to Top