Mondiali 2010, Maradona: “Messi è il mio erede”

Calcio

JOHANNESBURG (Sudafrica) – “In questo Mondiale non ho vi­sto un solo giocatore che valga il 30 per cento di Leo. La gente mi chiede se Sudafrica 2010 può di­ventare per lui quello che è stato per me Spagna ‘82 oppure Messi­co ‘86. Io dico che lo è già adesso, ha superato i suoi confini ed è pronto per indossare la corona. Ama il suo lavo­ro. Lo spio quando si ferma a par­lare con i più anziani. Con Veron, per esempio. E’ un intellettuale del calcio, di pallone ne sa molto più di Messi, che lo ascolta ogni giorno. No, nessuno qui in Sudafrica è arrivato al 30 per cento di Leo, ma neanche di Tevez che quando gioca mi emoziona“. Diego carica i suoi talenti per conquistare la coppa, che manca in Argentina dal lontano 1986, quando ad alzarla fu proprio lui.

Daniele Berrone – www.calciomercatonews.com

© 2013. Calciomercatonews.com - Tutti i diritti riservati

Testata web registrata p.sso: Registro ROC N° 17082

NextMediaWeb srl P.iva 09689341007

Back to Top