Mondiali 2010, Gene Gnocchi: “Italia eliminata? colpa delle Poste! Consegnata in ritardo la formazione di Berlusconi”

Calcio

 

MILANO – Ieri sono andato a fare un safari per vedere i leoni, solo che non c’erano per via dello sciopero della Cgil Leoni. I leoni hanno incrociato le zampe perché da quando ci sono i mondiali sono costretti a fare turni massacranti, a farsi vedere dai turisti mentre inseguono le gazzelle, mentre in realtà sono anni che non inseguono più le gazzelle perché troppo stancante. Le comprano surgelate e fanno finta di azzannarle. Gli Stati Uniti sono stati eliminati dal Ghana nonostante la tecnica adottata da Bradley: far marcare gli attaccanti del Ghana da due uomini della CIA. Gli Usa si consolano con il fatto che sono riusciti a catturare Bin Laden. Subito dopo l’eliminazione degli Stati Uniti è uscito dalla grotta per esultare ed è stato arrestato. In Italia s’infiamma il dibattito politico sulla débacle azzurra. Il Partito Democratico si è sciolto assumendosi la responsabilità della sconfitta senza che nessuno gliel’avesse chiesto. Al suo posto sono nati 23 partiti di sinistra: ognuno dà la colpa a un giocatore diverso. Secondo i Finiani, invece, la colpa è della Lega che faceva il tifo contro l’Italia, mentre secondo la Lega è dei culattoni che facevano il tifo per il Portogallo di Cristiano Ronaldo. Secondo Forza Italia invece è di un ritardo di Poste Italiane: i biglietti con la formazione che Berlusconi aveva scritto per Lippi sono arrivati solo ieri. Anche Di Pietro ha espresso il suo parere, ma non si è capito niente come sempre.

Fonte: Gene Gnocchi sulla Gazzetta dello Sport

La Redazione di Calciomercatonews.com

© 2013. Calciomercatonews.com - Tutti i diritti riservati

Testata web registrata p.sso: Registro ROC N° 17082

NextMediaWeb srl P.iva 09689341007

Back to Top