Juventus, primi intoppi per Del Neri: “Difficile far giocare insieme Del Piero e Diego”

Calcio

PINZOLO, 13 luglio – Conferenza di mister Del Neri alla vigilia del match contro l’Al Nassr di Zenga e primi punti chiari messi dal neotenico bianconero. Diego o Del Piero, Amauri o Trezeguet; il rigore tattico e lo spirito da Juve prima di tutto e così non ci devono essere malintesi: Diego è una seconda punta, questo fa capire e ha fatto capire in campo, come Del Piero: sono alternativi. Amauri un centravanti, ma Trezeguet è uno col dna da goleador, anche questo chiarisce Gigi. Che mette in concorrenza gli uomini per avere una squadra che faccia la Juve: «Qui ci sono giocatori buoni per andare avanti anche così: mancano ancora un esterno alto, uno basso a sinistra (bocciatura per Grosso, ndr) e un difensore centrale di ruolo. Se qualcuno degli altri esce, qualcuno entrerà». Parole chiare, quelle che pronuncia Del Neri: domani dovrebbe giocare Del Piero, tanto per cominciare. E su Trezeguet non ci si sbilancia, apprezzando l’impegno grande.

L’AMICHEVOLE -I bianconeri come affronteranno questo test contro Zenga? «Siamo qui da pochi giorni. Non si può pretendere che sia tutto apposto. Ma siamo sulla strada giusta. Ora mi aspetto miglioramenti dal lato fisico e dell’interpretazione del gioco. Del Piero? Sta benissimo, domani giocherà sicuramente. Cambierò la formazione vista nell’amichevole di domenica. Il risultato conta sempre, ma stiamo svolgendo un lavoro di preparazione fisica pesante…».

MERCATO – In questo momento impazza il mercato. Del Neri non si sbottona: «La Juve ha l’obiettivo di migliorare in ogni ruolo. Se ci riesce bene, altrimenti è meglio rimanere così. Abbiamo un parco giocatori importante. Grosso? Se parte arriverà un sostituto, altrimenti si rimane con questa rosa. Tutti i giocatori che sono qui fanno parte del nostro progetto. Il nostro unico obiettivo è essere aggressivi e vincenti. I giocatori ce li abbiamo. L’importante ora è conoscerci meglio e capire cosa vogliamo». Situazione Trezeguet, parte o non parte? «È un giocatore che si impegna molto e ha il gol nel suo Dna. È una garanzia».

DIEGO E DEL PIERO – Diego e Del Piero. Possono giocare insieme? «Non c’è competizione tra i due giocatori. Ma secondo me è difficile farli giocare insieme». Marchisio può essere il regista di questa squadra? «Sarà sicuramente uno dei due centrocampisti interni…».

Fonte: Tuttosport

La Redazione di Calciomercatonews.com

© 2013. Calciomercatonews.com - Tutti i diritti riservati

Testata web registrata p.sso: Registro ROC N° 17082

NextMediaWeb srl P.iva 09689341007

Back to Top