Argentina, Maradona: “Mi hanno tradito”, Bilardo: “Non è vero”

Calcio

BUENOS AIRES (Argentina)- «In che cosa ti ho tradito?»: è il quesito che si è posto in queste ore il manager delle nazionali argentine, Carlos Bilardo, rispondendo all’ex ct della Seleccion, Diego Armando Maradona, il quale ieri ha sostenuto di essere stato «tradito» dallo stesso Bilardo. «In cosa ti ho tradito? Dimmelo, non lo so», ha detto in un’intervista ad una radio Bilardo, il quale però – pressato dai cronisti – ha fatto sapere che risponderà alle valanghe di accuse lanciate ieri da Maradona lunedì durante un incontro con la stampa in un albergo a Buenos Aires. «Maradona ha lottato per me, così come io l’ho fatto per lui: per esempio ai tempi del Siviglia e del Boca Juniors», ha aggiunto l’ex allenatore dell’Argentina campione del mondo nel mundial messicano del 1986 con una Seleccion guidata proprio da Maradona. Rispondendo alle dure accuse lanciate ieri da Maradona – il quale ha tra l’altro parlato di personaggi del mondo del calcio argentino interessati solo a difendere «interessi personali e conti in banca» – Bilardo ha precisato che in alcun modo sta difendendo i propri interessi economici. «Se vado al Libano, oppure in Siria, a dare una lezione di calcio guadagno in un giorno quel che prendo in Argentina in un mese», ha sottolineato. A rispondere a Diego è stato anche Julio Grondona, presidente della Federcalcio (Afa) – il cui comitato esecutivo ha martedì scorso esonerato dall’incarico Maradona – e che è stato accusato dall’ex ct di avergli «mentito». «Per me è un dispiacere che se ne sia andato, è molto triste. Io non gli ho mentito», ha precisato Grondona, ma «lui ha interpretato male» il fatto che per il rinnovo del contratto quale tecnico «le condizioni non sarebbero state le stesse».

Fonte: Ansa

La Redazione di Calciomercatonews.com

© 2013. Calciomercatonews.com - Tutti i diritti riservati

Testata web registrata p.sso: Registro ROC N° 17082

NextMediaWeb srl P.iva 09689341007

Back to Top