Calcio Estero, Zaccheroni riparte dal Giappone

Calcio

Calcio Estero/ ROMA – Alberto ‘Zac’ Zaccheroni riparte dall’Estremo Oriente e dai Blue Samurai, la nazionale di calcio del Giappone, come primo tecnico ‘itariajin’ (italiano) e all’ esordio assoluto all’estero nella lunga carriera di allenatore. La Japan Football Association (Jfa) ha annunciato, con una breve nota e confermando le indiscrezioni circolate, di aver sciolto la riserva e «scelto il nuovo allenatore» individuando le qualità giuste nel tecnico «di 57 anni, nato a Meldola (Emilia-Romagna)», e già allenatore di Juve, Milan (ha vinto lo scudetto 98-99) e Udinese, l’ex squadra del brasiliano Zico, anche lui sulla panchina nipponica dal 2002 al 2006. Zaccheroni è il sesto allenatore ‘gaijin’, straniero (dopo Ivica Osim, Zico, Philippe Troussier, Falcao e Hans Ooft), sulla panchina della Nazionale giapponese e prende il posto di Takeshi Okada, il coach dimissionario prima criticato aspramente per le sue scelte ‘azzardatè e, poi, osannato per aver stupito tutti avendo portato i Blue Samurai, tra la sorpresa generale, ai sedicesimi dei Mondiali in Sudafrica. Il tecnico romagnolo sarà presentato ufficialmente domani alla stampa in un albergo di Tokyo, ma – in base a quanto detto dalla Federazione – non potrà sedere sulla panchina nelle amichevoli di sabato (4 settembre) contro Paraguay (a Yokohama si terrà la rivincita di Sudafrica 2010) e Guatemala (il 7 settembre a Osaka), per problemi con il rilascio del visto. Certa, invece, la sua presenza nelle amichevoli di spessore in programma ad ottobre contro Argentina (8 ottobre) e Corea del Sud (12 ottobre), in vista dell’esordio pieno nel torneo della Coppa d’Asia che si terrà a gennaio in Qatar. La svolta, ha riferito la stampa di Tokyo, è maturata dopo che l’allenatore romagnolo è giunto in Giappone domenica per appianare gli ultimi dettagli del contratto, di due anni e del valore di 2,36 milioni dollari, secondo le anticipazioni, cui si aggiunge un’opzione di due anni. «Zaccheroni ha incontrato il nostro direttore tecnico Hiromi Hara lo stesso giorno, quando abbiamo raggiunto un accordo di base», ha riferito il vice presidente della Jfa, Kuniya Daini. «Poi ha visto il presidente Junji Ogura, che ci ha dato il via libera all’operazione». La sorpresa Zaccheroni è maturata dopo che sembrava certo l’arrivo dello spagnolo Victor Fernandez, ex allenatore di Real Saragozza, Porto e Betis Siviglia, e dopo i tentativi falliti con l’ex-allenatore del Real Madrid Manuel Pellegrini, quello dell’Olympiakos, Ernesto Valverde, e con gli olandesi Marco Van Basten e Ronald ‘Rambò Koeman. I media giapponesi hanno accolto bene l’arrivo di Zac, malgrado lo scampolo non brillante alla guida della Juve: nulla da dire sulle qualità dell’allenatore, anche se qualcuno ha rilevato l’assenza di esperienza internazionale.

Fonte: Ansa

La Redazione di Calciomercatonews.com

© 2013. Calciomercatonews.com - Tutti i diritti riservati

Testata web registrata p.sso: Registro ROC N° 17082

NextMediaWeb srl P.iva 09689341007

Back to Top