Juvenus, Jacobelli consiglia Delneri: “Del Piero è indispensabile”

Calcio

JUVENTUS – Dopo avere preso altri tre gol dal Palermo, che sono venuti dopo i tre gol del Poznan e i tre gol della Samp, ha voglia Delneri di sentenziare: “La Juve deve imparare a giocare con e senza Del Piero”. Non e’ cosi’. Il blitz siciliano a Torino l’ha dimostrato: la ricostruzione di una grande Juve non puo’ prescindere da Del Piero. E se Del Piero e’ il migliore in campo, centra l’incrocio dei pali con un tiro da trenta metri, si procura un rigore netto che Orsato naturalmente non vede, ma l’allenatore lo toglie senza motivo dopo un’ora, quella bianconera diventa una fatica di Sisifo. La sconfitta con il Palermo e’ stata secca, meritata, ineccepibile. Ha premiato l’acume tattico di Delio Rossi, il talento assoluto di Javier Pastore, la difesa ritrovata sotto la guida di Bovo, il gioco spumeggiante di una banda di ragazzi scatenati che dara’ grandi soddisfazioni ai tifosi rosanero. Pero’ Delneri ha spianato la strada ai rivali richiamando il Capitano nel momento in cui, proprio lui stava trascinando la squadra. Nonostante i buchi di una difesa groviera, l’altalenante rendimento di Marchisio e di un centrocampo che ha tagliato i rifornimenti allo stesso Del Piero e a Quagliarella. Nessuno nega a Delneri tutto il tempo necessario per assemblare una squadra totalmente rivoluzionata. E i primi a concedere credito sono i tifosi bianconeri che hanno ammirevolmente sostenuto la squadra, applaudendola anche dopo la sconfitta. Ma Del Piero non e’ e non puo’ essere un problema. Al contrario, e’ ancora una volta il punto di forza della Juve. E’ meglio non dimenticarlo mai.

Fonte: Xavier Jacobelli, quotidiano.net

La redazione di Calciomercatonews.com




© 2013. Calciomercatonews.com - Tutti i diritti riservati

Testata web registrata p.sso: Registro ROC N° 17082

NextMediaWeb srl P.iva 09689341007

Back to Top