Lazio, Reja tiene i piedi per terra

Calcio

LAZIO – «Ora non vorrei che ci si esaltasse oltre misura: siamo appena all’inizio, anche se stiamo facendo molto bene. Non dobbiamo esaltarci, il cammino è ancora lungo e dobbiamo andare avanti giornata dopo giornata». Dopo aver battuto il Chievo, ritrovando Zarate e volando in testa alla classifica, il tecnico della Lazio Edy Reja, intervistato da Sky, cerca di fare il ‘pompierè. Sulla partita Reja dice che «con un pò più di cattiveria la squadra certe palle le mette dentro. Però abbiamo fatto un’ottima prestazione difensiva, e Muslera praticamente non ha fatto interventi. Tutto ciò pur avendo affrontato un avversario che, come il Chievo, è in salute». Secondo l’allenatore della Lazio, il segreto dell’ottimo momento della sua squadra è il gruppo. «Devo fare i complimenti ai ragazzi – dice ancora Reja a Sky – perchè ogni volta cambio modo di giocare ed anche gli interpreti: finchè i ragazzi si comporteranno così ci prenderemo delle belle soddisfazioni. Del resto, è impensabile che giochino sempre gli stessi, oggi per esempio ha riposato Ledesma». «È questo lo spirito che ci deve animare per tutto il campionato – continua Reja -. I ragazzi mi hanno promesso che da qui alla fine accetteranno ogni decisione che prenderò sulla formazione. Se ci sarà questo spirito andremo lontano. L’anno scorso, quando sono arrivato, c’erano tantissimi problemi, e c’erano un pò di frazi9onamenti, adesso invece, piano piano, stiamo raggiungendo un buon obiettivo, giocando un ottimo calcio: lo spirito è cambiato, creiamo e difendiamo». Ora qual è il pericolo? «I ragazzi sanno che il calio può dare dei dispiaceri – risponde Reja -. Il pericolo è l’esaltazione della piazza, Roma è come Napoli: ci fa piacere che i tifosi sognino, ma noi dobbiamo mantenere un grandissimo equilibrio».

Fonte: Ansa

La Redazione di Calciomercatonews.com




Tags:

© 2013. Calciomercatonews.com - Tutti i diritti riservati

Testata web registrata p.sso: Registro ROC N° 17082

NextMediaWeb srl P.iva 09689341007

Back to Top