Calciomercato, Di Maria: che colpi Ibra e Krasic!

Ultime Notizie:

CALCIOMERCATO – Il sogno estivo che diventa realtà autunnale. Quante volte il tifoso in preda a deliri d’entusiasmo, nel pieno del mese d’agosto, ha immaginato che il giocatore appena acquistato dalla propria squadra potesse essere quello che l’avrebbe resa vincente. Salvo poi scontrarsi con dure e tristi realtà. Tante, troppe volte. Acquisti fallimentari, magari svenduti solo qualche mese più tardi. Come Diego alla Juventus, tanto per fare uno dei casi più recenti.

Ecco, quest’anno sembra che le cose stiano andando molto meglio per chi ha investito e si è portato a casa qualche calciatore nuovo. Giocatori che nel giro di poche settimane si sono già conquistati l’entusiasmo della folla, che si sono ambientati alla velocità con cui un camaleonte si adatta ad un nuovo ambiente. Un mercato, insomma, che fino al momento si può considerare più che positivo. Per più squadre.

Partiamo proprio dal colpo dell’estate per eccellenza, Ibrahimovic. Nonostante il Milan in questo inizio di stagione abbia avuto un rendimento un po’ altalenante, lo svedese si è subito inserito alla grande e l’operazione conclusa da Galliani si sta rivelando assolutamente azzeccata. Quattro gol in cinque partite ufficiali sono un’ottima media. Due in Champions League per schiantare l’Auxerre e altrettanti in campionato, uno all’Olimpico con la Lazio e l’altro sabato scorso a San Siro con il Genoa. Sembra quello dei tempi dell’Inter e la deludente stagione a Barcellona solo un lontano ricordo.

Proprio l’ultimo turno di campionato ha messo in mostra lo juventino Krasic. Di sicuro a Cagliari la sua chioma bionda se la ricorderanno per un bel po’. Da settimane si parla della sua straordinaria somoglianza con Nedved, per i capelli appunto, per il ruolo che ricopre e per come corre in campo. Adesso ci si può avvicinare anche per come gioca a calcio. Era quello che ci voleva alla Juventus, dopo alcuni fallimenti degli ultimi tempi. Con i 15 milioni spesi che sembrano investiti bene. E pensare che i dirigenti bianconeri hanno tenuto l’operazione in stand-by per molte settimane, prima di chiuderla definitivamente.

Un vero affarone sembra averlo fatto il Napoli con Cavani. Con i cinque gol già segnati in questo avvio di campionato è il capocannoniere della serie A insieme a Eto’o. Un inizio folgorante, il suo. Contrassegnato già da due doppiette, contro l’Elfsborg e contro il Cesena. De Laurentiis l’ha pagato, o meglio lo pagherà, molto (5 milioni già sborsati per il prestito oneroso, con diritto di riscatto per l’acquisizione dell’interno cartellino il prossimo anno a 12, per un totale di 17 milioni), ma è un’operazione che sta dando grandi risultati.

Altro bel colpo l’ha fatto Cladio Lotito aggiudicandosi Hernanes, pagato 13,5 milioni. Il Milan, che l’ha seguito a lungo, voleva farne il nuovo Pirlo, Reja ha preferito invece spostarlo qualche metro più avanti, da trequartista. E se la Lazio se ne sta in testa alla classifica, un bel po’ di meriti vanno attribuiti ai piedi del brasiliano.    

Borriello alla Roma è stato uno degli ultimi colpi del mercato. E già a Roma si vedevano con lo scudetto addosso. La realtà al momento è stata ben diversa. Ma non certo per colpa dell’ex centravanti del Milan, che anzi ha già segnato due gol su cinque gare giocate.

Due gol in campionato sono stati segnati pure dal palermitano Ilicic, l’ultima scoperta di Zamparini. Pagato 2,3 milioni, adesso ne vale già il doppio. Molto buono è stato anche l’impatto che Giovinco ha avuto a Parma, peccato che però si sia fermato per la lesione muscolare alla coscia. Bene infine anche il brasiliano Eder, acquistato dal Brescia per 4,2 milioni. Adesso ne vale già 6 e nell’inizio di campionato sorprendente dei lombardi c’è molto di questo attaccante.

Fonte: Alessandro Di Maria per la Repubblica.it

La redazione di Calciomercatonews.com




© 2013. Calciomercatonews.com - Tutti i diritti riservati

Testata web registrata p.sso: Registro ROC N° 17082

NextMediaWeb srl P.iva 09689341007

Back to Top