Inter-Werder Brema, Simoni: “Occhio ai tedeschi: imprevedibili”

Calcio

INTER-WERDER BREMA  SIMONI/ Dimenticare il ko in campionato, i nervosismi dello spogliatoio e scendere a testa alta sul palcoscenico dell’Europa che conta. Stasera a ‘San Siro’ l’Inter,  reduce dalla sconfitta con la Roma e senza alcuni dei suoi uomini migliori, (oltre a Zanetti e Samuel assente anche Milito, probabilmente risparmiato per la sfida con la Juventus), affronta il Werder Brema. Una vittoria per gli uomini di Benitez  sarebbe importante non solo sul piano strettamente sportivo, ma anche su quello psicologico: i nerazzurri infatti sembrano molto nervosi e poco coesi (emblematico a tal proposito lo sfogo di Chivu contro il proprio tecnico sabato sera all’Olimpico). Gigi Simoni, ex allenatore dei meneghini, rivela in esclusiva a Calciomercato.it il suo ottimismo sull’esito della partita. L’Inter è una squadra fortissima e ritengo che questa sia una partita relativamente possibile da vincere“. Il tecnico Schaaf dovrà fare a meno di alcuni dei suoi uomini migliori (Pizarro, Frings e Fritz su tutti) e quella che vedremo in campo stasera sarà una squadra molto rimaneggiata. “Hanno comunque le loro carte da giocare – ha spiegato Simoni – soprattutto sul piano agonistico. Il Werder Brema è imprevedibile, ha una andamento altalenante: l’anno scorso ha alternato ottime prestazioni a pessime“. Il nervosismo dell’Inter non sorprende Simoni: “Ci può stare in una squadra abituata a vincere”. Magari Mourinho riusciva a gestire meglio le pressioni dell’ambiente: “Sempre colpa dell’allenatore? Se si vince i meriti sono del predecessore, se si perde dell’attuale? No, credo che serva più equità di giudizio. Stiamo a vedere cosa succederà”.

FONTE: CALCIOMERCATO.IT

Mauro Piro – www.calciomercatonews.com




© 2013. Calciomercatonews.com - Tutti i diritti riservati

Testata web registrata p.sso: Registro ROC N° 17082

NextMediaWeb srl P.iva 09689341007

Back to Top