Caos Italia-Serbia, Sei tu il protagonista, Matteo: “Giusto fermare la gara del Marassi, ma quella volta a Bergamo col Milan…”

Calcio

CAOSA ITALIA SERBIA PRECEDENTE – Pubblichiamo di seguito l’e-mail speditaci da Matteo riguardante i disordini verificatesi ieri sera in occasione della sfida fra Serbia e Italia.

“Buongiorno cara redazione di Calciomercatonews.com mi chiamo Matteo e sono un tifoso del Milan. Volevo parlare dei disordini del Marassi di ieri sera, prima, durante e dopo la sfida della Nazionale contro la Serbia. A mio avviso l’arbitro e i vari delegati delle federazioni hanno fatto benissimo a sospendere la partita visto il clima che si era creato. Giocare in quello stadio “particolare” tenendo conto della vicinanza campo-tribuna, avrebbe decisamente condizionato la partita con il rischio che si verificasse qualcosa di spiacevole. Gli organi di stampa, questa mattina, hanno provato ad ipotizzare la pena che verrà inflitta alla nazionale serba e tutti erano concordi: sconfitta a tavolino per Stankovic & Company e tre punti all’Italia. Tutto giusto dico io, peccato però, che c’è un precedente che non ho ancora capito, essendo io tifoso del Milan (come anticipato in apertura). In occasione della scomparsa del compianto Sandri, l’11 novembre del 2007, durante un’Atalanta-Milan, alcuni “tifosi” nerazzurri distrussero i vetri che separano il campo dalle tribune con il chiaro intento di bloccare la gara, peccato però che la vittoria a tavolino, al mio Milan, non fu data e nessuno si indignò: e se dovesse capitare lo stesso all’Italia?”.

Grazie, Matteo

Se anche tu vuoi spedirci la tua opinione, spedisci un’email a redazione@calciomercatonews.com

La redazione di Calciomercatonews.com




© 2013. Calciomercatonews.com - Tutti i diritti riservati

Testata web registrata p.sso: Registro ROC N° 17082

NextMediaWeb srl P.iva 09689341007

Back to Top