Scontri Italia-Serbia, se i disordini fanno crescere l’audience…

Calcio

SCONTRI ITALIA SERBIA – Una notte di follia, una notte di amarezza, vissuta minuto per minuto da una media di 12 milioni 323 mila telespettatori che dalle 20.36 alle 22.16 sono rimasti incollati su Rai 1, che ha l’esclusiva per gli azzurri. La share è stata del 41,70 per cento, vale a dire che su cento televisori accesi 41 erano sintonizzati su Marassi. Un ascolto straordinario, da partita vera. Invece, purtroppo, di calcio abbiamo visto soltanto 6 minuti. Dal lancio di fumogeni all’energumeno che agiva indisturbato col passamontagna, dai calciatori serbi impauriti al tentativo di giocare, il pubblico è cresciuto amano amano che scorreva il tempo, come se fosse stato rapito dal finale di un film intricato, non da una partita. Picco L’effetto-zapping si èmoltiplicato. Tant’è che il picco non è stato rilevato nei 6minuti di timido gioco: è stato registrato alle 21.12, quando i serbi, grandi, grossi e terrorizzati, cercavano una mediazione con i delinquenti e un istante dopo arrivavano i reparti della Mobile: in quei momenti 15 milioni 226 mila spettatori erano catturati dalle immagini davanti al televisore. Pronti via sono più di 7milioni le persone sintonizzate su Rai 1 alle 20.36. Le immagini arrossate dai fumogeni sembrano irreali, la curiosità aumenta, l’incredulità pure. A vedere il boss degli ultrà serbi, Ivan Bogdanov, che taglia la rete di recinzione come se fosse dentro un videogame, sono 9 milioni 348 mila persone un attimo prima del calcio d’inizio che non c’è stato (ore 20.49). Dopo quasi mezz’ora di diretta, tra disordini, tensioni e tentativi di giocarla, questa maledetta partita, i telespettatori arrivano a 11milioni 433mila chiedendosi mille perché. Uncrescendo rossiniano fino al picco di oltre 15 milioni delle 21.12, come abbiamo detto, con la tristissima scena della Nazionale serba sotto la curva. Sei minuti Più bassa l’audience durante i 6 minuti di gioco. Comunque notevole: quasi 14 milioni di persone. Il gol annullato a Bonucci e il petardo a Viviano, che si rifiuterà di tornare tra i pali, superano i 14. Game over. Anche dopo la sospensione gli ascolti rimangono altissimi: una platea di oltre 13 milioni trascinata dal dubbio «si gioca o no?» e dalle immagini crude, tiene duro per un’altra mezz’ora. Il collegamento si conclude con una media di 11 milioni negli ultimi minuti, quando arriva la notizia ufficiale della sospensione della partita. Ma il film non è finito, in tanti rimangono affamati di notizie. Lo confermano gli ascolti di Sky. La fascia più vista di Sky Sport24, infatti, è l’edizione dalle 23 alle 23.30 con 236.542 spettatori medi. E nell’intera giornata il canale di news sportive raccoglie oltre 1 milione 700mila di utenti unici. In una delle serate più nere del calcio, molti italiani hanno trasformato la rabbia in generosità donando 205.000 euro a Save the Children con un sms al numero 45503 per dire basta alla mortalità infantile. Un gesto di speranza, il modo migliore di dire no alla violenza.

Fonte: Gazzetta dello Sport

La redazione di Calciomercatonews.com




© 2013. Calciomercatonews.com - Tutti i diritti riservati

Testata web registrata p.sso: Registro ROC N° 17082

NextMediaWeb srl P.iva 09689341007

Back to Top