Calciopoli, tifosi juventini a Julio Cesar: “Eravamo i più forti”

Calcio

INTER JUVENTUS CALCIOPOLI – Il sasso lanciato, la mano non nascosta.Roba da aumentare l’incavolatura “gobba”.Ricapitoliamo: Julio Cesar, grandissimo portiere dell’Inter, l’altra sera ­ospite da Chiambretti – si è proteso in tuffo, con un volo dei suoi. «Da quello che ho sentito penso che la Juve abbia avuto qualche aiutino. Lo scudetto 2006 ce lo teniamo. Rispetto i giocatori e i tifosi della Juve, che sono simili a quelli del Flamengo, però penso alle persone che sono all’Inter da più tempo di me e hanno lavorato duramente per vincere il campionato. Ci sono state persone, dietro, che hanno lavorato affinché i miei compagni, come Toldo e Zanetti, non vincessero. E con quello che è accaduto…».

L’ONDATA Insomma, altro colpo basso. E visto che la giustizia sportiva sta esaminando tonnellate di telefonate dove anche i nerazzurri sono protagonisti (dell’epoca in questione…), ecco che il dibattito torna ad infiammarsi. Forum e siti personalizzati esplodono, letteralmente.Tuttosport.com riceve in pochissimo tempo oltre trecento commenti. Il tono è facilmente immaginabile. «Buffon, Zambrotta, Cannavaro, Thuram, Zebina, Camoranesi, Emerson, Vieira, Nedved, Trezeguet, Ibra, Mutu, Del Piero, Chiellini… Questa è l’unica vera verità. La squadra più forte era questa! Il resto sono chiacchiere e manipolazioni. Nove di questi giocatori erano in finale della coppa del mondo». Risaputo, certificato, con tanto di trofeo alzato al cielo da capitan Cannavaro, nella notte di Berlino azzurra, azzurrissima, ma anche tanto bianconera.

DIFESA «Cercasi disperatamente partite truccate Juventus», dice vinovono. «Io non me la prenderei con Julio Cesar, è pagato da Moratti…», sentenzia Pino. «Julio, se ne vuoi ancora di scudetti facci un fischio, tanto a voi piace vincere in tribunale eheheheh», scherza ma non troppo drugocesena. «Dài, ridateci lo scudetto. Che quell’anno siete arrivati alla distanza della Luna», ribadisce zebrotto84.«Bravo Julio Cesar… Se ti piace la roba di cartone!!!!!!Solo così potevate vincere qualcosa», ribadisce dtex2000. Siamo al muro contro muro.

INFINITO Eh sì, sono tornati i tempi burrascosi, parole al vento. Inter-Juve, sul campo, si è conclusa 0-0, ma fuori non finisce più. Ed è una partita particolare che giocano tutti, giocatori compresi.Alessandro Del Piero, infatti, testimone a Napoli, ha mantenuto fede alla linea di chi ha sudato, penato e segnato per conquistare il tricolore, quel tricolore. E Giorgio Chiellini, capitan futuro, lo ha seguito a ruota. Ora, tra colleghi si sa che vige una certa solidarietà corporativa. Julio Cesar ha provato a dare un colpo alla botte e al cerchio ­come si dice in queste situazioni – ma è riuscito soltanto a respingere una conclusione pericolosa. Ora la palla torna in gioco e gli juventini lo assediano.«Stia tranquillo, quello scudetto lo dovrà restituire con il capo chino», prevede supermauro.

Fonte: Tuttosport

Redazione Calciomercatonews.com




© 2013. Calciomercatonews.com - Tutti i diritti riservati

Testata web registrata p.sso: Registro ROC N° 17082

NextMediaWeb srl P.iva 09689341007

Back to Top