L’Esperto di calciomercato: “Milan ecco cosa manca e a gennaio arriva…”

Calciomercato Milan: News di mercato LIVE

ESPERTO CALCIOMERCATO – Ben ritrovati con un nuovo appuntamento con il nostro esperto di mercato, che risponderà alle domande che ci avete spedito. Cominciamo

Salve caro esperto è da tempo che non  ci sentiamo, diciamo che mi sono preso un periodo di riflessione, osservazione, del gioco del Milan ed ascolto delle voci di mercato. Partiamo dal gioco: il Milan presentato  nelle ultime uscite con lo stesso centrocampo over 31 non cambia ormai da 10 anni!si parla sempre di difensori ed attaccanti accostati al Milan ma non si vuole vedere che è proprio la mediana il reparto più fragile ed obsoleto. E’ proprio da li che sarebbe dovuto ripartire un nuovo progetto vincente. Per quest’anno a quanto pare non si possa far niente ma stando ai contratti in scadenza il prossimo anno mi auspico che ci siano almeno 2 innesti significativi e altrettanti tagli che ne dice? Passo al mercato di gennaio tutti parlano di terzini ma se si vuole esser onesti Zambrotta, Antonini ed anche Abate stanno svolgendo un discreto lavoro sperando sempre di recuperare il Papa acquistato proprio per coprire quel ruolo.  Bonera non è all’altezza dei titolari per cui se possibile è in quel settore che Galliani e co devono intervenire e se possibile portare a casa Luiz, o altro difensore affidabile! Passo all’attacco dandole ragione sulla scelta del modulo che lei auspicava a luglio,il più adatto alla coppia Pato-Ibra però non a Ronaldinho, che escluso piccoli sprazzi, continua a deludere. Ebbene secondo me anche l’attacco va cambiato perchè risulta spesso statico e poco mobile!sarei felice di un’eventuale ritorno di Kakà,ma è una soluzione non molto concreta anche se credo che Mourinho non voglia il brasiliano, che ne dice? Però ciò che manca davvero all’attacco è una punta con caratteristiche tecnico atletiche dinamiche particolari in grado dare il cambio a Pato, maggiore profondità di gioco, dinamicità  e verticalizzazione come la chiama Allegri. In questo senso mi vengono in mente due giovani campioni , Lukaku o Benzemà! Ecco la mia ricetta: un buon centrale, un attaccante, Seedorf in panca e Dinho e Robinho che si alternano sulla tre-quarti. Così il Milan potrà competere anche in Europa dove la velocità di gioco è l’arma determinante (MOURINHO-FERGUSSON DOCET)! Grazie grazie l’attenzione. Saluti Francesco


Caro Francesco innanzitutto ben ritrovato, concordo con te su alcune considerazioni, ma vanno comunque fatte ulteriori considerazioni a quanto hai detto. Partiamo dal centrocampo, concordo con te che la squadra abbia bisogno almeno di un altro innesto e a giugno in questo senso qualcosa verrà fatto. Non sono d’accordo su Boateng, credo non sia giusto definirlo già bruciato, perché sono fermamente convinto che possa tornare molto utile al Milan e possa ritagliarsi uno spazio importante già da subito. Senza dubbio comunque è un arma in più anche per il futuro vista la giovane età ed è un giocatore che reputo molto molto valido. Inoltre Boateng per caratteristiche rappresenta il centrocampista che più volte avevo indicato come indispensabile per il Milan, ovvero non un vice Pirlo, e neanche un vice Gattuso per intenderci, ma un centrocampista che sappia abbinare a forza fisica e corsa anche inserimenti  in fase offensiva e una buona tecnica. Certo non è un giocatore identico a Diaby (che io avevo indicato come ideale per il Milan) ma sotto molti aspetti ci somiglia molto, anche se a differenza del francese fa un pò peggio la fase difensiva e un pò meglio quella offensiva.  A gennaio il Milan acquisterà un centrale di difesa importante, fare nomi è ancora troppo presto perché le alternative sono diverse e bisognerà valutare attentamente ogni opportunità, David Luiz piace moltissimo, ma è un giocatore estremamente costoso e potrebbe non essere facile portarlo a Milano vista la concorrenza, inoltre è un operazione che eventualmente andrebbe fatta a giugno. Riguardo i terzini è vero, attualmente i terzini rossoneri si stanno comportando discretamente ma la società resta comunque vigile e pronta ad investire in questo ruolo.  Discorso attaccanti, con ogni probabilità questo, come ben saprai, potrebbe essere l’ultimo anno di Inzaghi, a giugno il Milan si muoverà per trovare un degno sostituto ma verranno comunque tenuti come punti fermi Pato e Ibrahimovic, che come caratteristiche invece io credo siano davvero una coppia devastante.  Concludo con Kakà, ti assicuro che attualmente non c’è con il Real Madrid nessun discorso aperto di questo tipo e quindi per ora non è un ipotesi concreta, tantomeno per gennaio.

Ciao Mr mercato voglio sapere quali sono le squadre interessate a Mexes? C’è qualcosa di concreto intorno al francese?  Quali sono le squadre che hanno fatto sondaggio per lui? Grazie Greg

La priorità di Mexes è quella di restare a Roma, certo è che il giocatore non vorrebbe essere impiegato con il contagocce e in caso di scarso utilizzo a malincuore lascerebbe la capitale per cercare altre sistemazioni. Ultimamente però il giocatore sta disputando un discreto numero di partite conquistandosi la fiducia dell’allenatore e la convinzione di potersi giocare il posto con Burdisso e Juan. Non è dunque da escludere che Mexes resti a Roma, inoltre voglio sottolineare che non ci sono ancora contatti concreti con altri club e anche l’ipotesi Milan attualmente non è così concreta come molti scrivono. Quindi la situazione è ancora abbastanza ferma intorno al francese.

Avete domande o curiosità di mercato e non solo? Continuate a scriverci all’indirizzo di posta elettronica redazione@calciomercatonews.com, vi risponderà il nostro esperto di mercato. Cosa aspettate?

Un abbraccio dal vostro esperto di mercato.

© 2013. Calciomercatonews.com - Tutti i diritti riservati

Testata web registrata p.sso: Registro ROC N° 17082

NextMediaWeb srl P.iva 09689341007

Back to Top