Roma-Lazio, derby di Coppa Italia: le probabili formazioni

Calcio

ROMA-LAZIO DERBY COPPA ITALIA PROBABILI FORMAZIONI – Di seguito le probabili formazioni di Roma-Lazio, stracittadina romana che si giocherà domani sera.

QUI ROMA
Il recupero di Mexes. La prima volta di Rosi. Il ritorno di Julio Sergio e quello di Borriello al centro dell’attacco. I dubbi a centrocampo. Eccola la fotografia della Roma a quarantotto ore dal derby di coppa Italia, fotografia in cui da ieri è stato costretto a togliersi Marco Cassetti in conseguenza della distorsione alla caviglia riportata nella trasferta di Cesena. La caviglia si è gonfiata, il giocatore è rimasto a riposo, oggi si verificheranno le sue condizioni, ma probabilmente non verrà rischiato.

DIFESA -Di sicuro, c’è solo John Arne Riise sulla fascia sinistra. Per il resto ci sono dubbi sui nomi e sui ruoli. Spieghiamo. Con Cassetti out, Cicinho che da qualche giorno si è trasferito al Villarreal, la logica sostituzione è quella di schierare Aleandro Rosi e per il ragazzo cresciuto nelle giovanili di Trigoria sarebbe la prima volta in un derby dei grandi. Ed è questo il dubbio che potrebbeportare Claudio Ranieri a decidere per una soluzione diversa, cioè Nicolas Burdisso spostato sulla fascia destra dove, dall’altra parte, verosimilmente Reja piazzerà Mauro Zarate. Dando fiducia, invece, a Rosi, l’argentino, che sabato prossimo con il Cagliari non ci sarà perché dovrà scontare un turno di squalifica, sarebbe piazzato nel ruolo naturale di centrale al fianco di Mexes. Sempre che il tecnico decida di schierare il francese per dare un turno di riposoa Juan.

CENTROCAMPO -Con Pizarro che sta lavorando per tornare a disposizione nella prima settimana di febbraio, ci sono comunque sei giocatori per tre maglie: De Rossi, Simplicio, Perrotta, Brighi, Greco e l’ormai recuperato Taddei. L’impressione è che rispetto a Cesena almeno un cambio ci sarà. Non c’è certezza su nessuno, compreso De Rossi. Greco o Brighi paiono comunque destinati ad avere una maglia da titolare.

ATTACCO -Qui ci sono decisamente più certezze. A partire da Marco Borriello che si riprenderà il suo posto da prima punta. Anche a Cesena, nei dieci minuti giocati, ha confermato di essere in questo momento un giocatore imprescindibile per questa Roma. Al suo fianco stavolta dovrebbero esserci Vucinic (che ha parlato con Ranieri ed ha messo da parte l’episodio di Cesena) e Menez sempre che Ranieri non voglia sorprendere schierando soltanto due attaccanti.

QUI LAZIO
Berni in porta. Hernanes e Dias a rischio panchina, Kozak in ballottaggio con Floccari, riflessioni aperte su Radu, certezze per Gonzalez. E la sorpresa Sculli: questa mattina arriva a Roma, fa le visite mediche, si allena nel pomeriggio. Verrà impiegato nel derby? Reja ci pensa, di sicuro l’attaccante preso dal Genoa entrerà nei diciotto. Come minimo, va in panchina. Edy prepara una Lazio da corsa. Il concetto l’ha chiarito domenica all’Olimpico dopo la partita con la Sampdoria: «Ora è importante correre. Ci sono tante partite, la priorità è mettere in campo una formazione competitiva dal punto di vista fisico» il messaggio inviato dal tecnico, che solo oggi pomeriggio svelerà le proprie mosse. L’allenamento di ieri, dal punto di vista tattico, è stato poco indicativo: chi aveva giocato con la Samp si è dedicato ai massaggi ed è rimasto a riposo.

DIFESA -Il dubbio principale riguarda il portiere. Su Berni, almeno all’inizio, era stata fatta una scelta: portiere di Coppa Italia. Ha risposto bene, spera di strappare la conferma. Potrebbe tornare Muslera? Possibile, non sicuro. Ballottaggio aperto, ma il portiere toscano è favorito. Gioca Lichsteiner, che salterà Bologna per squalifica. Torna Biava. Reja valuta se confermare Diakitè e concedere riposo a Dias. A sinistra Garrido non è pronto, ma Radu è tornato ad allenarsi solo ieri. Ha smaltito la febbre, potrebbe rientrare subito oppure allenarsi in vista del Bologna. Al tecnico friulano è piaciuto molto Scaloni.

CENTROCAMPO -Matuzalem migliora, ma non potrà giocare il derby. Reja chiederà gli straordinari a Ledesma e Brocchi, che ha assorbito la contusione alla schiena. Gioca l’uruguaiano Gonzalez. Hernanes verso la panchina: è fuori condizione, potrebbe entrare a partita in corso. Dovrebbe esserci Mauri, anche se Foggia lo insidia.

ATTACCO -Zarate è il più in forma: posto assicurato. Rocchi è fuori causa. Kozak potrebbe essere preferito a Floccari, c’è la variabile Sculli. L’assetto dipenderà molto dalle mosse della Roma, Reja si disporrà a specchio. Spostando Mauri, con la stessa formazione potrebbe far giocare la Lazio con tre moduli diversi: dal 4-4-2 al 4-3-1-2, passando per il 4-2-3-1. Il disegno tattico emergerà nella rifinitura di domani mattina a Formello.

Fonte: Corriere dello Sport

© 2013. Calciomercatonews.com - Tutti i diritti riservati

Testata web registrata p.sso: Registro ROC N° 17082

NextMediaWeb srl P.iva 09689341007

Back to Top