Fantacalcio, Juventus-Udinese: voti e pagelle della redazione di Tuttosport

Fantacalcio

JUVENTUS-UDINESE VOTI PAGELLE – Di seguito trovate i voti e le pagelle della sfida dell’Olimpico giocata ieri sera fra la Juventus e l’Udinese e vinta dai friulani con il risultati di 2 a 1. I voti e le pagelle sono a cura della redazione di Tuttosport, buona lettura.

BUFFON 6.5 Mette un paio di provvidenziale pezze su Di Natale, ma con il passare dei minuti il fuoco avversario si intensifica e alla fine la diga bianconera finisce con il cedere. Però Buffon è davvero l’ultimo ad averne responsabilità. Senza colpe personali.

GRYGERA 5 Parte forte, ma gioco lungo va in sofferenza e anche dalla sua parte l’Udinese affonda i colpi senza trovare opposizione.

BONUCCI 4 Primo tempo onorevole, secondo scellerato. Perché prima perde (ripetutamente) gli avversari in mezzo all’area e poi il senso della misura rifilando un terrificante calcione a Sanchez che Giannoccaro giustamente punisce con il rosso.

CHIELLINI 5 Si presenta con una roncolata su Sanchez che fa saltare in aria il cileno e tutta la panchina dell’Udinese… Nella ripresa, al pari di Bonucci, soffre le veloci ripartenze dei friulani.

GROSSO 5.5 Non demerita di fronte al vivace Isla e mette un paio di pezze assai utili in mezzo all’area, mentre in quella avversaria non capitalizza una buona occasione. Macchia la discreta prestazione concedendo l’assist decisivo al dirimpettaio.

KRASIC 5 Vuoi perché la forma non è al top, vuoi perché l’hanno studiato, ma il serbo non riesce più a proporre quelle accelerazioni che tanto l’hanno fatto apprezzare. Oltretutto gli arbitri concedono ai suoi oppositori qualche licenza di troppo nella marcatura.

AQUILANI 5 Si muove molto ma non riesce più a verticalizzare il gioco e l’autonomia nel frattempo non è cresciuta, infatti si spegne puntualmente entro l’ora di gioco.

Sissoko (39’ st) ng.

FELIPE MELO 5 Inler è un brutto interlocutore per tutti, ma il brasiliano gli concede un raggio d’azione troppo ampio. Un paio di buone verticalizzazioni, non sfruttate dagli attaccanti, ne segnalano ( forse) un timido inizio di ripresa.

MARCHISIO 6.5 Si risveglia dal torpore che da qualche settimana lo aveva colpito con un gesto di assoluta bellezza. Certo defilato a sinistra resta un lusso che, a nostro avviso, la Juve di questi tempi non può permettersi. Urge riportarlo al centro dell’azione.

Libertazzi (43’ st) ng.

MARTINEZ 5 Non è un centravanti, infatti il vero dilemma è trovargli un ruolo in pianta stabile che giustifichi l’ingente investimento compiuto in estate. Drastico il calo nella mezz’ora finale.

DEL PIERO 6 Muovendosi molto tra le linee riesce a reperire quegli spazi che l’organizzazione difensiva di Guidolin vorrebbe negargli. Va al tiro più volte e non solo sui piazzati, ma la precisione non è quella delle serate giuste.

All. DEL NERI 5 L’Udinese gioca a memoria, la Juve improvvisa e qui i tanti infortuni c’entrano relativamente. Qualcosa di più nella costruzione della manovra ci sembra lecito pretenderlo, visto che siamo ormai nel girone di ritorno.

UDINESE

HANDANOVIC 6 Non brillantissimo quando viene chiamato all’uscita alta, ma si fa trovare pronto sul tiro da lontano di Del Piero e nulla può su Marchisio.

BENATIA 6 Marchisio gli ruba il tempo nell’intervento in occasione del gol, ma si tratta di una prodezza che non ci sentiamo di addebitare al difensore marocchino.

ZAPATA 7 Martinez prova a chiamarlo fuori dall’area con continui arretramenti, ma il colombiano non abbocca mantenendo posizione e lucidità negli interventi. Il che vale anche per quello in area juventina che al 22’ st consente all’Udinese di pareggiare il gol di Marchisio.

DOMIZZI 6.5 Abile nel contrarre Krasic quando il serbo si accentra e nel dettare i tempi delle ripartenze a tutta la squadra con lanci di lunga gittata.

ISLA 7 Il migliore dell’Udinese nel primo tempo, concluso con un destro che provoca un’ulteriore razione di brividi agli infreddoliti tifosi della Juve. Nella ripresa sembra nascondersi a lungo, ma lo ritrovi, decisivo, nell’assistere Sanchez.

PINZI 6 Accetta il ruolo di spalla del vivace Isla, senza inutili gelosie. L’altro affonda i colpi, lui gli copre le spalle evitando l’insorgere di guai. Prezioso.

INLER 6.5 Protagonista assoluto della prima mezz’ora, durante la quale ogni pallone sembra calamitato dai suoi piedi. Appena cala d’intensità Guidolin lo sostituisce, azzeccando clamorosamente mossa, visto che di lì a poco i friulani pareggiano.

Denis ( 21’ st) 6 Partecipa con costrutto all’assalto finale.

ASAMOAH 6.5 Con Armero forma una coppia interessante, in quanto disciplinata tatticamente ma imprevedibile nelle giocate. E lo trovi ovunque.

ARMERO 6.5 Un po’ anarchico, ma quando allunga è difficile contenerlo. Coda (47’ st) ng.

SANCHEZ 7 Temutissimo, prende botte senza battere ciglio e alla fine passa alla cassa. Poi va oltre con un’entrata che provoca il secondo cartellino. Mostra il suo grande talento sul gol.

DI NATALE 5.5 Sbaglia un gol clamoroso, però mette lo zampino in quello di Zapata. Serata in tono minore, comunque.

Abdi (25’ st) 6.5 Gli bastano 20’ per ritagliarsi un ruolo da protagonista.

All. GUIDOLIN 7 La sua Udinese si muove a fisarmonica, allargandosi quando si tratta di attaccare, salvo serrare immediatamente le fila se la palla passa nei piedi avversari. Chapeau.

La redazione di Calciomercatonews.com

© 2013. Calciomercatonews.com - Tutti i diritti riservati

Testata web registrata p.sso: Registro ROC N° 17082

NextMediaWeb srl P.iva 09689341007

Back to Top