Inter, bufera infortuni: Benitez attacca i medici e Volpi rincara la dose…

Fantacalcio

INTER INFORTUNI BENITEZ VOLPI – Non è un periodo facile per lo staff medico dell’Inter. Domenica il quinto infortunio muscolare di Diego Milito, un problema fisico che terrà fuori l’argentino per 30- 40 giorni e che lo mette a serio rischio anche per la gara di ritorno degli ottavi di finale di Champions League del 15 marzo a Monaco contro il Bayern. Ieri le osservazioni taglienti dell’ex tecnico Rafa Benitez e dell’ex medico nerazzurro Piero Volpi. Nubi nere in un cielo azzurro grazie ai risultati strabilianti della squadra in campo.

BENITEZ ATTACCA – L’allenatore spagnolo ha rilasciato una lunga intervista a Marca: «Sul tema degli infortuni e delle ricadute all’Inter – ha iniziato Rafa -vorrei evidenziarealcuni dati per non essere frainteso: l’80% degli infortunati aveva avuto lesioni uguali o simili nei due anni precedenti. Il mio staff e io inoltre non controllavamo il lavoro del medico e del suo preparatore atletico. Le terapie e la fase di recupero non la seguivamo noi. Dopo che siamo andati via dall’Inter, in un mese ci sono stati altri 8 infortuni muscolari. Sono sicuro che a Roberto Mancini tutto quello che ho detto suonerà familiare».E visto che c’era Benitez ha parlato anche di altro, dalla squadra agli acquisti mancati in estate.« Alcuni giocatori si sono impegnati di più, altri di meno, ma succede dopo un’annata con tante vittorie. Perché sono stato esonerato solo a fine dicembre dopo che se ne parlava già un mese e mezzo prima? Perché Moratti sapeva come lavoravamo e le difficoltà che incontravamo giorno dopo giorno. Speravache le cose andassero bene, ma non c’erano le condizioni per andare avanti, così siamo arrivati a un accordo per la rescissione. La mia avventura era iniziata discretamente e giocavamo bene, ma gli infortuni hanno cambiato un po’ tutto, comprese le dinamiche interne. E settimana dopo settimana si cambiava opinione su di noi a seconda del risultato della partita… Perché non ho avuto acquisti in estate? Non lo so e sono stato io il primo ad essere sorpreso. Non ci potevo credere: ad agosto mi avevano chiesto un progetto per migliorare la squadra, io l’ho messo per iscritto e ai dirigenti è piaciuto, ma non è stato attuato».Gli acquisti sono invece arrivatiper Leonard «Cinque elementi comprati e 6 ceduti: adesso la squadra è praticamente nuova. Vedere parte del mio progetto attuato adesso mi fa riflettere».

DUBBI DI VOLPI- Ed eccoci all’ex medico nerazzurro Piero Volpi che ieri mattina aveva espresso qualche dubbio sull’infortunio di Milito parlando a Radio Sportiva. Nel pomeriggio, contattato telefonicamente, ha ribadito:«Non conosco nello specifico il caso di Milito, ma per lui vale quello che vale per altri calciatori: quando ci sono recidive, bisogna avere più attenzione nei recuperi. E a quanto leggo Milito si è fatto male 4 volte alla coscia sinistra. Aveva giocato contro il Palermo due domeniche fa, poi un’ora a Bari e contro la Roma quando è entrato probabilmente non era al meglio. In più si giocava di sera, la temperatura era quello che era e lui ha fatto il suo ingresso a partita iniziata, senza poter svolgere un adeguato riscaldamento come nel pre partita. Forse sarebbe stata più opportuna una maggiore attenzione da parte dello staff».

Fonte: Corriere dello Sport

© 2013. Calciomercatonews.com - Tutti i diritti riservati

Testata web registrata p.sso: Registro ROC N° 17082

NextMediaWeb srl P.iva 09689341007

Back to Top