Calciomercato Milan, Roma, mistero Mexes: ha firmato o no?

Calciomercato Milan: News di mercato LIVE

CALCIOMERCATO ROMA MILAN MEXES RINNOVO – Mexes non ha firmato nulla. Non ha firmato il rinnovo con la Roma, ma neppure un’intesa con il Milan. Il che non vuol dire che resterà qua. Le percentuali della sua permanenza a Trigoria dipendono, adesso, sia dalla volontà dei futuri proprietari americani di trattenerlo, sia dalla serietà del loro progetto per la Roma. Già, il progetto. Phil attende di conoscerlo. In queste ultime settimane ha cercato di ricevere delle informazioni precise dall’attuale management. Vuole capire cosa farà DiBenedetto quando prenderà la Roma. E questa non è mica un’indiscrezione di stampa, lo ha detto lo stesso Mexes il 15 febbraio, in conferenza stampa prima di Roma-Shakhtar: «Se voglio sapere chi sarà il nuovo proprietario? Sì – ha confermato il francese – ma se dico sì o no non è importante. C’è ancora tempo. Per me ci sono cose più importanti, ora penso alla Roma. A Roma sto bene, ho la coscienza tranquilla. E sì, mi sento un tifoso romanista. Sono 7 anni che sto qua».

Fonti estremamente attendibili, ieri, hanno confermato al Romanista che siamo fermi a quelle parole. Dal 15 febbraio a oggi, non è successo niente. Né in positivo, né in negativo. Non bisogna però fermarsi al semplice dato testuale. Occorre andare oltre e sapere interpretare quelle frasi. Se contasse solo l’amore per la Roma, saremmo a posto. Il rapporto tra Phil e i romanisti è straordinario. Non è soprannominato “Rugantino” così, per caso. La sua situazione è gestita personalmente da Rosella Sensi, il dossier di Phil è sulla sua scrivania. Unicredit ha concesso da tempo il via libera per il rinnovo, tanto che il nuovo contratto è pronto. Le cifre non sono però quelle che si attendeva. Il francese chiede 4 milioni più i premi. Il Milan è pronto a offrirgli addirittura di più: 4,5 più premi. Se la Roma riuscisse a pareggiare l’offerta, molto probabilmente Mexes resterebbe qua. Finora, ribadiamolo, non ha ancora messo nulla nero su bianco. Che si stia guardando attorno, però, è scontato. È nella natura delle cose che un giocatore come lui venga corteggiato da mezza Europa. La mezza che conta. È anche per questo, per evitare di perdere una stella come Phil a parametro zero, che bisognerebbe imprimere una accelerazione alla conclusione della trattativa per la vendita della società.

Toccherà agli americani decidere le future strategie. Se quindi lo vorranno trattenere, dovranno anche parlare con Mexes. E pure in fretta. Altrimenti, inevitabilmente, le strade di Phil e della newRoma si divideranno. In questa ipotesi, la cordata guidata da DiBenedetto cercherà di prendere un altro campione. È stato lo stesso futuro presidente a disegnare un grande futuro per la Roma. Lo ha fatto nell’unica dichiarazione rilasciata finora, subito dopo essersi aggiudicato la trattativa in esclusiva per la Roma: «Quanto prima – ha detto – intendiamo avviare un nostro progetto di crescita che mira a valorizzare la società e la squadra, non perdendo di vista il fatto che agiremo come custodi di questa grande squadra nel nome dei cittadini di Roma e di tutti i tifosi della As Roma». I romanisti credono alla serietà dell’american dream. Meglio ancora: ci vogliono credere. Non vedono l’ora che DiBenedetto atterri. I tempi? Ufficiosamente, Unicredit fa sapere che tutto fila liscio. Siamo al rush finale. Entro due settimane il club avrà una nuova proprietà, dicono a Piazza Cordusio.

Fonte: Il Romanista

© 2013. Calciomercatonews.com - Tutti i diritti riservati

Testata web registrata p.sso: Registro ROC N° 17082

NextMediaWeb srl P.iva 09689341007

Back to Top