Calciomercato Milan, Napoli esclusiva Bargiggia: “Napoli e Roma regine del mercato, Milan ancora favorito ma…”

Calcio

 

ESCLUSIVA CALCIOMERCATO – Il mercato si è chiuso ufficialmente ieri alle 19:00, ma a meno di 24 ore dagli ultimi colpi effettuati è già tempo di bilanci. La redazione di Calciomercatonews.com ha intervistato in esclusiva Paolo Bargiggia, noto giornalista e grande esperto di mercato, che ha analizzato i trasferimenti dei più importanti club e non solo.

 

Buonasera signor Bargiggia, il mercato, ieri alle 19:00, ha chiuso i battenti, a suo avviso che tipo di mercato è stato quello appena concluso?

 

“E’ stato un mercato sottotono rispetto a quello di altre nazioni economicamente più competitive, ormai in Italia gli standard sono questi e quest’anno più che mai ci si rende conto di questo. Non abbiamo più l’appeal o la forza economica degli anni addietro, i grandi campioni non riusciamo più ad acquistarli, mentre anche i nostri giovani talenti “fuggono” all’estero”.

 

A suo avviso qual’ è stata la squadra che si è mossa meglio?

 

“A mio avviso le due squadre regine del mercato sono state Roma e Napoli, seppur per ragioni diverse. I giallorossi hanno chiaramente dato vita ad un nuovo progetto, un progetto affascinante basato sui giovani e che cerca di avvicinarsi al modello spagnolo, ora bisognerà valutare se ci sarà la forza di sostenerlo, ma almeno per il momento il mercato romanista mi è piaciuto molto. Il Napoli ha acquistato giocatori importanti, che gli consentono di crescere a livello di qualità e gli permettono di completare la rosa, avendo a disposizione ricambi importanti in ogni ruolo.”

 

Si aspettava di più dal mercato di Milan, Inter e Juventus?

 

“Quello della Juventus a mio avviso è un mercato che merita una sufficienza piena, all’inizio ci si era cimentati troppo sull’acquisto di un attaccante e si è perso del tempo a puntare nomi inarrivabili, poi però la società si è ampiamente ripresa acquistando buoni giocatori e soprattutto diversi esterni, che sono fondamentali per il gioco di Conte. Il Milan a mio avviso ha fatto un mercato sufficiente, ha acquistato dei buoni giocatori facendo però un mercato molto al risparmio, Aquilani è una scommessa, gli altri innesti fondamentalmente sono dei rincalzi anche se Mexes è potenzialmente è molto forte. Di certo non ha comprato giocatori sul viale del tramonto come succedeva qualche anno fa, ma non è stato nemmeno un mercato con colpi importanti all’ultimo giorno come quello dello scorso anno. Mercato sufficiente ma che non mi ha entusiasmato. Concludo con l’Inter, il mercato dei nerazzurri è quello che mi ha convinto di meno, sono state fatte delle scelte apparentemente senza una logica, come ad esempio quella di Forlan, giocatore di 32 anni. Mi aspettavo qualcosa in più a centrocampo dove l’età media è un po alta e a mio avviso c’era bisogno di più freschezza. Bene Poli e l’intenzione di ringiovanire la squadra, ma non basta, il mercato dei nerazzurri a mio avviso non è pienamente sufficiente.”

 

Visto il mercato appena concluso, chi vede come favorita per la prossima stagione?

 

“A mio avviso il Milan resta la squadra favorita, non in virtù del mercato effettuato, che come detto non è stato un mercato importantissimo, ma perchè è una squadra che ha una struttura molto solida e nonostante l’età media un po avanzata, soprattutto a centrocampo, ha la forza per primeggiare almeno per un altro anno. Questo vale però per il campionato Italiano, a livello europeo non credo possa essere competitivo come altri club.”

 

Dietro il Milan dobbiamo aspettarci sorprese oppure ci sarà ancora l’Inter?

 

“Dietro il Milan dico Napoli, credo che i partenopei abbiano le carte in regola per lottare con i rossoneri per la vittoria, sono una squadra molto competitiva. Occhio alla Juventus, Conte è uno che ha le idee chiare, non dico che lotteranno sicuramente per lo scudetto ma credo che quest’anno abbiano le potenzialità per stare tra le prime tre. Riguardo all’Inter non credo sinceramente che questa stagione possa dare molto fastidio al Milan, in casa nerazzurra c’è un po di confusione e in un ambiente dove l’allenatore è già stato criticato pubblicamente dal presidente credo sia difficile trovare il giusto equilibrio.”

 

Enrico M. Andreani – www.calciomercatonews.com

 

 

© 2013. Calciomercatonews.com - Tutti i diritti riservati

Testata web registrata p.sso: Registro ROC N° 17082

NextMediaWeb srl P.iva 09689341007

Back to Top