Calciomercato Inter, Stramaccioni congeda Julio Cesar e su Sneijder dice…

Calciomercato Inter: News di calcio mercato LIVE

CALCIOMERCATO INTER STRAMACCIONI JULIO CESAR SNEIJDER – Prima conferenza stampa da Pinzolo per l’allenatore dell’Inter Andrea Stramaccioni. Il quale si è soffermato a parlare di diversi argomenti, dalla voglia della squadra di primeggiare in campionato alle decisioni in sede di mercato, come quella di dire addio a Julio Cesar.

Voglio un’Inter motivata, con una voglia di lavorare importante e desiderosa di ribaltare il verdetto dell’ultima stagione. Credo che difficilmente il 6 luglio un allenatore possa avere a disposizione la rosa al completo, il mercato è ancora in fermento. Credo però che abbiamo una buona base sulla quale cominciare a lavorare in vista del preliminare di Europa League“.

La società gli sta dando grande fiducia, lui non ha paura di prendersi questa responsabilità: “Per me è importante avere la fiducia del club, ma voglio che i riflettori siano puntati solamente sulla squadra. In questo momento l’allenatore dell’Inter deve essere la squadra stessa. Non dobbiamo nè parlare nè promettere, dobbiamo solo avere tanta voglia di lavorare e di far parlare il campo. Chiaro che partire dall’inizio della preparazione a guidare la squadra rappresenti un vantaggio“.

L’Europa League non sarà una scocciatura, parola di Strama: “Quest’anno sarà la nostra competizione, ci tengo io a fare bene, ci tiene soprattutto la società. Faremo al massimo le nostre partite sperando l’anno prossimo di poter tornare in Champions League“.

Poi ci si è soffermati anche sul futuro di J.Cesar, in pratica un separato in casa: “J.Cesar? Ho un ottimo rapporto con lui a livello personale, nella scorsa stagione è stato fondamentale. Non è in discussione il suo valore, penso che Julio, lo dice il campo, sia tra i migliori portieri del mondo. Ma come ha detto il nostro presidente l’Inter viene prima di tutto, quindi è diritto della società fare delle scelte che reputa migliori. Più responsabilità adesso o l’anno scorso? Il periodo emotivamente più intenso è stato quello dell’esordio in prima squadra. Adesso sono molto più concentrato e coinvolto insieme al mio staff”.

Si è parlato anche del futuro di Sneijder: “Non te la potrò dire mai una cosa del genere, perchè non mi posso sostituire alla società. Dal punto di vista tecnico lo considero insostituibile, ma ripeto che siamo in un momento particolare del calcio, quindi se dovesse arrivare qualche offerta spetterà a Moratti decidere; di sicuro in quel caso gli direi quanto però è importante dal punto di vista tecnico“.

Qualche considerazione anche sui nuovi arrivi: “Palacio, Silvestre e Handanovic? Sono tasselli importanti che la società seguiva da tempo, nei nuovi ci metto anche Guarin. E credo che sino a questo momento abbiamo fatto un ottimo lavoro sul mercato, i ragazzi mi sembra che siano motivati, hanno le motivazioni da Inter. Spero che possano arrivare altri giocatori in grado di poter migliorare il nostro organico. Abbiamo le idee chiare, ma questo è un momento difficile per il calcio dal punto di vista economico. Per questo motivo spero che arrivino giocatori funzionali al nostro modo di giocare“.

© 2013. Calciomercatonews.com - Tutti i diritti riservati

Testata web registrata p.sso: Registro ROC N° 17082

NextMediaWeb srl P.iva 09689341007

Back to Top