Milan, Evani: Boateng ha perso l’umiltà e il furore agonistico

Calcio

MILAN EVANI BOATENG – Alberigo Evani, allenatore dell´Under 18 e Under 19 azzurra, è intervenuto in diretta a Radio Sportiva per commentare il momento del Milan. Sull’imminente sfida contro il Genoa: “E´ una gara delicata. Comunque, nelle ultime settimane, al di là dei risultati negativi, la squadra mi è sembrata in crescita e il gruppo pare rispondere all´allenatore. Sono convinto che il Milan ne uscirà bene nelle prossime settimane”.

Sul delicato momento di Allegri: “Tante volte si danno colpe all´allenatore anche quando non ne ha. Io cambierei allenatore solo quando il gruppo ha un rigetto verso di lui. Mi sembra che in questo caso la squadra creda nel suo lavoro”.

Su De sciglio ed El Shaarawy: “Si tratta di due giocatori di talento e di grande prospettiva. De Sciglio è un ragazzo di grandi qualità sia tecniche che umane. El Shaarawy è un giocatore moderno, che abbina grandi qualità alla personalità”.

Su Boateng: “Credo che un giocatore non possa mantenere una forma continua per anni. Quello che si intravede è che forse ha perso un po´ di umiltà: quando arrivò al Milan aveva molto più furore agonistico e determinazione. Adesso si è un po´ “imborghesito” e rende meno rispetto a quello che potrebbe”.

Infine sul Genoa: “A me piace molto Immobile perché fa bene tutte e due le fasi, è un ragazzo che vede la porta e sta facendo benissimo nell´Under 21. Ha le qualità per diventare un grande attaccante. Merkel l´ho allenato al Milan: ha tecnica e grande personalità: può fare benissimo questa categoria”.

Stella Dibenedetto – www.calciomercatonews.com

© 2013. Calciomercatonews.com - Tutti i diritti riservati

Testata web registrata p.sso: Registro ROC N° 17082

NextMediaWeb srl P.iva 09689341007

Back to Top