Calciomercato Juventus, ecco a che punto è la trattativa per Llorente! Milan-Santos prosegue la trattativa per… La parola all’Esperto

Calcio

 

ESPERTO MERCATO – Ben ritrovati con un nuovo appuntamento con il nostro esperto di mercato che risponderà alle domande che avete postato. Prima di tutto vi ricordo di divenire fan della pagina personale su Facebook, cliccando qui, da questa pagina è anche possibile postare la domande da rivolgere all’esperto.

 

Salve esperto, vorrei sapere se è vero che Galliani abbia fissato un diritto di riacquisto di Pato fra 2-3 anni come mormora il presidente! Riguardo Robinho, nonostante media e giornali diano l’affare per fatto sembra che il Santos non voglia aumentare ne l’offerta al milan di 6,5 mln contro i 12 richiesti ne quella al giocatore! Galliani sembra irremovibile per evitare un’altra minusvalenza. Il Santos che quando si tratta di vendere si fa pagare a peso d’oro vaglia anche alternative pur di non cedere e Binho non accetterebbe una grossa decurtazione dell’ingaggio! Allora le chiedo siamo così sicuri che c’è tutta questa volonta di chiudere da tutte e 3 le parti? Berlusconi sembra contrario! Se come spero dovesse saltare questa operazione il Milan dovrebbe solo sostituire Pato? I media spingono per Drogba in primis, ma per età e costi non mi pare ne così tanto a buon mercato ne rientrare nella nuova filosofia societaria che appena 6 mesi fa ha decretato la cessione di Ibra per questi motivi che ne pensa? Riguardo l’attaccante dovrebbe esser Balotelli il prototitpo giusto e le dichiarazioni fatte dai protagonisti della vicenda sembrano confermare questa tesi! Quando Berlusconi dice che un giocatore non arriva poi alla fine Galliani lo porta a casa non crede? Parlando di numeri incassando 15 mln da Pato non credo che Berlusconi non sia in grado di versarne un altra dozzina negli anni a venire per assicurarsi il centravanti della nazionale italiana concorda? Balotelli anche oggi ha litigato con Mancini, quasi rissa, a me sembra che le condizioni per il tresfarimento ci siano tutte i pezzi vanno via via ad incastrarsi lei che ne dice? Riguardo il resto del mercato in difesa come è attualmente la situazione Acerbi parte o no? Galliani ha bloccato Chiriches o Lopez o qualcun altro? Centrocampo Naingolan è sul mercato non crede sia il giocatore ideale da inserire nel centrocampo milanista per dargli solidità e qualità? Galliani ha da sempre un rapporto preferenziale con Cellino non le sembra sia giunta l’ora di sfruttarlo magari inserendo contropartite come Traore o Strasser? In conclusione se Robinho non dovesse partire come dice Berlusconi servirebbero solo 3 acquisti; Balotelli, Naingolan, Chiriches o Lopez le sembra uno scenario possibile e valido per poter tentare la scalata al terzo posto? Saluti Francesco.

 

Caro Francesco ben ritrovato, onestamente non mi risulta ci sia niente di scritto per un ritorno di Pato in rossonero tra due o tre anni, tuttavia c’è un impegno da parte del Corinthians di consultare il Milan come primo referente in caso di cessione del brasiliano e una “promessa” del brasiliano di tenere un canale preferenziale aperto con il Milan per un suo possibile ritorno, ma ripeto che non mi risulta ci sia niente di scritto o di già stabilito per un suo ritorno.  Riguardo Robinho la situazione è chiara, al di la delle dichiarazioni di Berlusconi di facciata l’interesse di chiudere c’era da tutte e tre le parti ma la trattativa è saltata perchè Milan e Santos non hanno trovato l’accordo. Posso anche assicurarti che Robinho avrebbe dovuto ridursi l’ingaggio ma che l’accordo economico con il club lo aveva già trovato, lo scoglio è stato l’accordo tra le due squadre. Il Milan lo avrebbe ceduto per dieci milioni (non dodici) il Santos è rimasto fermo ad otto e la trattativa si è arenata, ma qualora il club brasiliano fosse arrivato a 10 l’operazione sarebbe già stata conclusa. Riguardo al sostituto di Pato l’indicazione che ho è che in questo momento un sostituto non ci sarà, nelle parole di Galliani c’è del vero, il Milan dovrebbe restare con cinque attaccanti di ruolo più Boateng ed Emanuelson che con il 4-3-3 agiscono di fatto nel reparto offensivo. Questo è stato fatto per sfoltire la rosa e per dare più spazio a Niang che molto bene sta facendo anche in allenamento mostrando delle potenzialità molto importanti.  Un attaccante arriverà qualora dovesse partite anche Robinho, la trattativa a detta delle parti è saltata, ma a me risulta che i contatti tra i club stiano continuando e non escludo sorprese entro la fine di gennaio. Qualora Robinho dovesse salutare credo onestamente poco all’ipotesi Drogba, lo ripeto da tempo, sia per ragioni di età che per ragioni di ingaggio non credo che l’ivoriano sia il giocatore giusto, mentre credo che ora più che mai sia il momento giusto per prendere Balotelli. L’arrivo dell’attaccante del City a Milano è in questo momento subordinato alla cessione di Robinho, se il brasiliano non parte l’operazione Balotelli si farà a giugno, altrimenti credo che, nonostante le smentite di Raiola, ci siano tutti i presupposti per compiere l’operazione già a gennaio. Capitolo difesa, attualmente è tutto fermo, su Acerbi non ci sono da segnalare novità per cui anche in entrata sembra momentaneamente tutto fermo, discorso diverso per il centrocampo, in settimana il Milan incontrerà emissari turchi per parlare di una possibile partenza di Traorè e diversi rappresentanti di club francesi e non solo per risolvere la situazione Flamini. Qualora si riuscissero a compiere operazioni in uscita si penserebbe ad acquistare e Nainggolan, che tu hai citato, piace moltissimo alla dirigenza rossonera. E’ vero Cellino ha ottimi rapporti con Galliani, ma il Cagliari è una bottega molto cara e non è detto che il Milan riuscirà a strappare il forte centrocampista ai sardi, certo è che, se si dovessero concretizzare le operazioni in uscita, i rossoneri ci proveranno.

 

Buongiorno, volevo sapere se dopo l’arrivo di Peluso la Juve sta svolgendo altre trattative concrete. In particolare mi piacerebbe sapere se ci sono novità riguardo Llorente, è possibile che arrivi già a gennaio? Grazie.

 

Llorente continua ad essere un obiettivo concreto della Juve ed i bianconeri stanno continuando i colloqui con l’Athletic Bilbao, il club spagnolo si è ormai rassegnato da tempo al fatto che l’attaccante non rinnoverà il suo contratto e detto onestamente il giocatore visto in questi ultimi mesi sembra ormai abbastanza “svogliato” di rimanere in Spagna. Per questo motivo la dirigenza spagnola ha aperto le porte ad una possibile cessione già a gennaio chiedendo però una cifra intorno ai 5-6 milioni per liberare il giocatore, la Juventus, consapevole di poter acquistare il giocatore a zero tra 6 mesi, non è però disposta ad offrire tanto, ma anzi, vorrebbe riconoscere all’Athletic soltanto un piccolo indennizzo simbolico.  Lo scoglio è attualmente dunque questo, c’è differenza tra richiesta e offerta e se qualora questa distanza non dovesse essere colmata la trattativa rischierebbe di essere posticipata a giugno. C’è però a mio avviso margine di trattativa e da qui alla chiusura di mercato ci sono possibilità che i due club potrebbero accordarsi, tra l’altro mi risulta che sia in programma anche un viaggio in spagna di Marotta e Paratici entro la fine del mese, per cui i tifosi possono sperare.

 

Avete domande e curiosità di mercato alle quali vorreste avere una risposta? Postate le vostre domande nella pagina personale di Facebook che trovate ad inizio articolo, vi risponderà il nostro esperto. Cosa aspettate?

 

Un abbraccio dal vostro esperto di mercato.

© 2013. Calciomercatonews.com - Tutti i diritti riservati

Testata web registrata p.sso: Registro ROC N° 17082

NextMediaWeb srl P.iva 09689341007

Back to Top