Calciomercato Inter, Kuzmanovic realizza il proprio sogno: che bello giocare con Stankovic

Calciomercato Inter: News di calcio mercato LIVE

Mercato News Inter- Il Corriere dello Sport ha riportato la conferenza stampa di presentazione di Kuzmanovic, neo acquisto neroazzurro:

Quali sono state le sue prime sensazioni dopo l’arrivo all’Inter?
Sono molto felice che sono qua. Ringrazio Moratti, Branca e il mio agente Marko Naletilic. E’ un sogno indossare la maglia dell’Inter. La scelta del numero 17 è casuale perché il numero per me non è importante.

Che campionato ritrova a distanza di qualche anno? Perché ha lasciato la Fiorentina?
Tre anni e mezzo fa sono andato a Stoccarda perché ho scelto io. Sono nato in Svizzera e volevo vedere com’era il campionato tedesco. Il mio obiettivo era giocare in Germania. E’ stata una grande esperienza, ma poi mi è tornato il desiderio di giocare in Italia perché mi piace la Serie A. Quando ho saputo che mi voleva l’Inter ho detto subito voglio venire all’Inter. Questo è un campionato più tattico e tecnico rispetto alla Bundesliga che è più fisica. Qui è più difficile giocare perché in Germania ci sono più spazi.

Se non fosse arrivato subito, sarebbe arrivato a fine stagione?
Avevamo parlato, ma poi in due giorni è cambiato tutto e sono arrivato subito. Adesso devo imparare come gioca la squadra, ma penso che per me sia stato meglio essere subito qui.

Come si adatterà al 3-5-2 dell’Inter?
Allo Stoccarda giocavo davanti alla difesa, alla Fiorentina facevo l’interno: conosco entrambi i ruoli e farò quello che mi chiederà Stramaccioni. Posso giocare in più posizioni, voglio fare il massimo e dimostrare il mio valore. Il pubblico interista è molto esigente.

E’ emozionato in vista della sua “prima” a San Siro?
Giocare a San Siro è un sogno. Voglio dimostrare che posso far bene e comunque sono abituato ai tifosi esigenti.

Cosa ha imparato rispetto alla sua prima esperienza in Italia?
In Germania ho imparato a giocare con il fisico, a correre ancora di più. A Firenze ero più magro e poi adesso sono maturato rispetto ai 19 anni che avevo quando ero in viola.

Qual era il suo idolo da piccolo?
Ho sempre avuto il sogno di giocare con Stankovic che per me è un fenomeno. E’ stato capitano della Serbia, ha vinto tutto con l’Inter e spero anch’io di fare la stessa carriera.

© 2013. Calciomercatonews.com - Tutti i diritti riservati

Testata web registrata p.sso: Registro ROC N° 17082

NextMediaWeb srl P.iva 09689341007

Back to Top