L’ex Milan Ancelotti in imbarazzo nell’eleggere la sua formazione ideale: “Buffon? E Dida dove lo mettiamo?! Poi c’è Inzaghi, se lo lasci fuori succede un casino…”

Calcio

ANCELOTTI FORMAZIONE IDEALE – Fra le varie domande a cui ha risposto l’allenatore del Real Madrid, Ancelotti, ai microfoni del Corriere dello Sport, anche una molto interessante sulla sua formazione ideale. Di seguito il passaggio in questione.

Adesso le leggiamo questa formazione: Buffon (Parma e Juve) in porta; Ivanovic (Chelsea), Nesta (Milan), Cannavaro (Parma) e Maldini (Milan) in difesa; Pirlo (Milan) e Lampard (Chelsea) davanti alla difesa; Zidane (Juve) e Kakà (Milan) dietro alle punte; Ibrahimovic (Psg) e Ronaldo (Real) in attacco.
«Sono tutti giocatori che ho allenato».
Quanti ne abbiamo sbagliati?
Risatina. «Aspetti un attimo». Prende carta e penna, la trascrive su un foglietto e poi comincia: «In porta si è dimenticato anche di Dida, quello della finale di Manchester, e Peruzzi tanto per cominciare. In difesa se n’è dimenticato uno mica da ridere: Cafu. Sempre in difesa dove li mettiamo Terry e Thuram? A centrocampo, in una squadra che non sia troppo allegra come quella di sopra, Gattuso non può stare fuori e poi Seedorf, Davids e poi quelli del Real di oggi. In attacco poi: Shevchenko, Inzaghi, Drogba, Crespo. Se lascio fuori Pippo, che nella finale di Atene ha fatto la doppietta segnando anche di omero, succede un casino».

© 2013. Calciomercatonews.com - Tutti i diritti riservati

Testata web registrata p.sso: Registro ROC N° 17082

NextMediaWeb srl P.iva 09689341007

Back to Top