Roma, la sfida di Pallotta: “Saremo grandi per 3 anni”

Calcio

pallotta

ROMA PALLOTTA – Chi lo conosce bene sa che a James Pallotta piace arrivare sempre primo. Gli ultimi due anni della Roma, dunque, per lui sono stati un colpo al cuore non solo per i risultati ma anche per gli insulti che ha dovuto sopportare. Quest’anno la stagione è iniziata nel miglior modo possibile e in un’intervista al Boston.com, James Pallotta assegna i meriti di questa rinascita solo a Rudi Garcia: “Se qualcuno avesse detto all’inizio della stagione che a questo punto avremmo avuto 10 vittorie, 2 pareggi e zero sconfitte sarei stato molto contento. In estate credevo fortemente che potevamo essere una squadra molto buona, molto più di quanto pensasse qualcuno. Rudi fa parte di quel collante che ha tenuto insieme la squadra. Avevo grandi aspettative su di lui, ma le ha superate. Ora la Roma è una vera squadra. I calciatori si stimano a vicenda e gli piace giocare l’uno per l’altro. È importante che rimaniamo concentrati sul mantenere la squadra unita. Questo ci renderà forti per i prossimi tre anni”.

Per quanto riguarda il mercato, l’impressioni è che non ci saranno grandi colpi a gennaio. I tam tam di mercato, però, danno per plausibile la pista che porta ad Aogo, terzino sinistro dello Schalke 04 (ma in prestito dall’Amburgo) e Ramirez, stella del Southampton. 

Per quanto riguarda lo stadio, ci sono buone notizie: “Non ci sono ritardi. Entro la fine dell’anno dovremmo essere in grado di dare una buona notizia. E’ già programmata la data di quando il nuovo stadio verrà inaugurato“, dice Pallotta. Cioè il 2016 anche se la politica italiana può sempre rappresentare un ostacolo insormontabile da superare.

Stella Dibenedetto – www.calciomercatonews.com

 

© 2013. Calciomercatonews.com - Tutti i diritti riservati

Testata web registrata p.sso: Registro ROC N° 17082

NextMediaWeb srl P.iva 09689341007

Back to Top