Inter, Palacio al veleno: ‘I rigori? Li fischiano solo contro di noi…’

Calciomercato Inter: News di calcio mercato LIVE

FC Internazionale Milano v Parma FC - Serie A


INTER PALACIO – Intervistato dai microfoni di Tuttosport, ecco le parole dell’attaccante dell’Inter Rodrigo Palacio riguardo l’imminente partita contro la Roma, il bilancio della stagione e il proprio futuro: “La gara di oggi con la Roma sarà molto importante per noi, giochiamo su uno dei campi più difficili del campionato e contro una squadra tra le migliori d’Italia. In classifica ci sono 17 punti tra noi e loro ma sono frutto del fatto che noi abbiamo sprecato tante opportunità di far bottino pieno e loro invece hanno vinto tante partite senza commettere ingenuità come le nostre, la nostra qualità però non è inferiore alla loro e stasera vogliamo dimostrarlo. Mi auspico di fare una partita come quella contro la Fiorentina che è stata la migliore dell’ultimo periodo, abbiamo dominato fuori casa ed avremmo potuto fare anche più gol, peccato poi aver lasciato nuovamente due punti per strada contro il Cagliari. Dopo natale i miei gol sono diminuiti ma l’importante è avere sempre occasioni da gol, le reti poi arriveranno, ora giochiamo con due punte e per me è meglio in quanto ho più libertà di movimento, inoltre con due attaccante le occasioni sono maggiori in quanto gli avversari sono più occupati, in ogni caso l’importante per me è che vinca la squadra non che segni io. Il rigorista della squadra è Milito se non c’è lui tocca a me ma tanto non ce li danno mai i rigori, credo che quest’anno ce ne manchino almeno 4\5 che in molte partite in bilico avrebbero potuto aiutarci a vincere, in compenso quando c’è da fischiarceli contro non esitano gli arbitri. Per arrivare al livello della Juve, che forse è una squadre perfetta, abbiamo bisogno di tempo, loro sono un gruppo che lavora da tre anni insieme, noi abbiamo cambiato allenatore e tanti giocatori l’estate scorsa, dobbiamo continuare a seguire Mazzarri e lavorare per migliorarci, l’arrivo di Hernanes è stato certamente salutare, ha portato aria fresca ed aggiunto qualità, è un campione. Al futuro non ho ancora pesato, voglio restare all’Inter e stiamo lavorando al rinnovo, poi credo di finire la mia carriera in Argentina, magari al Boca se mi vorranno, finita la carriera da giocatore certamente non farò l’allenatore, magari il vice. Se vinciamo il Mondiale in Brasile forse taglio la treccina, ma prima devo avere la certezza di andarci poi deciderò“.

Anticipazioni, indiscrezioni e rumors di mercato: segui CMNews.com su Twitter per non perderti nulla!

La redazione di calciomercatonews.com

Tags:

© 2013. Calciomercatonews.com - Tutti i diritti riservati

Testata web registrata p.sso: Registro ROC N° 17082

NextMediaWeb srl P.iva 09689341007

Back to Top