IL PUNTO SULLA LIGUE 1 – Cavani fa l’Ibra e il Psg resta al comando

Ultime Notizie:
Paris Saint-Germain's Uruguayan forward Edinson Cavani celebrates after scoring a goal during the French L1 football match between Nantes (FCN) and Paris-Saint-Germain (PSG) on May 3, 2015 at the Beaujoire stadium in Nantes, western France. AFP PHOTO / JEAN-SEBASTIEN EVRARD        (Photo credit should read JEAN-SEBASTIEN EVRARD/AFP/Getty Images)

Paris Saint-Germain’s Uruguayan forward Edinson Cavani celebrates after scoring a goal during the French L1 football match between Nantes (FCN) and Paris-Saint-Germain (PSG) on May 3, 2015 at the Beaujoire stadium in Nantes, western France. AFP PHOTO / JEAN-SEBASTIEN EVRARD (Photo credit should read JEAN-SEBASTIEN EVRARD/AFP/Getty Images)

LIGUE 1 – Barcellona e Real Madrid separate da due punti, in Francia situazione analoga tra Psg e Lione, solo che in questo caso le lunghezze di distanza sono tre. I parigini hanno cambiato marcia da qualche settimana e si vede. Gara insidiosa, quella contro il Nantes, l’obbligo di far risultato per rispedire il Lione dietro. Due a zero, spettacolare la prima rete firmata Cavani, raddoppio di Matuidi e poi quella maturità nel gestire la gara che spesso era mancata nella prima fase della stagione. Blanc non è perfetto, a fine stagione sarà forse il caso di rivedere la sua posizione, l’arsenale Psg però non ha pari in Francia e ora i parigini sono gli unici artefici del proprio destino.

Manca poco alla fine della corsa, il soprendente Lione però non molla e batte l’Evian in scioltezza. Lacazette timbra il cartellino come di consueto. Rivede la luce il Marsiglia e lo fa con il proprio bomber, Gignac, due gol per espugnare Metz. Dopo mesi ad accarezzare sogni di gloria, l’obiettivo della banda Bielsa si chiama ora quarto posto. Anche in questo caso ci saranno ribaltoni estivi, statene certi. Chi invece ha posto le basi per un futuro luminoso è il Monaco, in salute nel doppio confronto contro la Juve e stabilmente terza potenza del campionato. Cinque punti di vantaggio sulla coppia OM-Saint-Etienne bastano a fare sonni tranquilli. Poker contro il Tolosa che conferma la bontà del progetto Jardim. Lui è uno da non farsi scappare.

Battuta d’arresto nell’eurocorsa del Bordeaux, polveri bagnate a Lorient. Stesso risultato per il Montpellier, altra squadra in cerca della vetrina continentale. Ne guadagna il Lille, che con tre reti ha spedito matematicamente il Lens in Ligue 2. “Sang et or”, sangue e oro (riferimento ai colori sociali), il Lens quest’anno ha onorato solo parte del proprio appellativo. Tante le mazzate prese, per i metalli pregiati sarà per un’altra volta.

Ligue 1, 35esima giornata

Metz-Marsiglia 0-2 [38′ Gignac, 62′ Gignac]

Lione-Evian 2-0 [20′ Grenier, 38′ rig. Lacazette]

Lorient-Bordeaux 0-0

Montpellier-Rennes 0-0

Nizza-Caen 1-1 [15′ Benezet (C), 41′ Eduardo (N)]

Bastia-Saint-Etienne 1-0 [84′ Ayite]

Guingamp-Reims 2-0 [62′ Beauvue, 94′ Mandanne]

Lille-Lens 3-1 [24′ Chavarria (Le), 41′ Boufal (Li) rig., 74′ Sidibe (Li), 94′ Origi (Li)]

Monaco-Tolosa 4-1 [9′ B. Silva (M), 26′ Braithwaite (T), 45′ Martial (M), 56′ rig. Moutinho (M), 90′ Germain (M)]

Nantes-Psg 0-2 [3′ Cavani, 31′ Matuidi]

classifica: Psg 74, Lione 71, Monaco 65, Marsiglia 60, Saint-Etienne 60, Bordeaux 56, Montpellier 53, Lille 53, Rennes 50, Guingamp 46, Nantes 44, Bastia 43, Nizza 42, Caen 39, Lorient 39, Tolosa 39, Reimns 38, Evian 37, Metz 30, Lens 26

Paolo Bardelli – calciomercatonews.com

© 2013. Calciomercatonews.com - Tutti i diritti riservati

Testata web registrata p.sso: Registro ROC N° 17082

NextMediaWeb srl P.iva 09689341007

Back to Top