Milan, retroscena Bonaventura: ‘Dovevo firmare con l’Inter, poi…’

Calciomercato Milan: News di mercato LIVE
Getty Images

Getty Images

Giacomo Bonaventura, in un’intervista rilasciare ai microfoni di ‘Premium Sport’, ha svelato un retroscena sul suo trasferimento al Milan. Ecco le sue dichiarazioni:

SUL PASSAGGIO AL MILAN – “La situazione è stata surreale: ero venuto a Milano per firmare con l’Inter, ma loro dovevano cedere un giocatore e questa cessione poi non si è concretizzata. Ho aspettato tutta la giornata, poi in serata è arrivata la telefonata di Galliani; è sicuramente stato il momento più emozionante della mia carriera. Dopo anni di sacrifici in provincia, è arrivata questa grande soddisfazione, al momento della firma mi sono emozionato molto. Una chiamata di una società importante come il Milan non poteva essere rifiutata.”

SU MIHAJLOVIC – “Con lui ho un bel rapporto, forse non ne ho mai avuto uno simile con un allenatore specialmente dal punto di vista umano. Ha grandi qualità come persona e a livello tattico cerca di darci la sua impronta e quando c’è da spronare la squadra sa anche essere cattivo. Stiamo facendo un buon lavoro e penso che porterà a dei risultati: potevamo fare qualcosa di più, ma siamo uniti e lottiamo assieme per ottenere il massimo”.

SUL MILAN – “Le ultime partite abbiamo giocato bene. Serve tempo, il mister è arrivato da pochi mesi. I risultati stanno cominciando a vedersi, ma non è facile. Sono fiducioso. A volte la mancanza di successi fa sì che le critiche riguardino qualsiasi aspetto: la poca personalità, l’allenatore, i dirigenti. Quando invece si vince si diventa tutti bravi: sono i risultati a spostare le opinioni e noi dobbiamo concentrarci sul campo per ottenerli”

SULLA NAZIONALE – “Sono pronto per giocare titolare, anche perché sono un po’ di anni ho un buon rendimento. Voglio convincere il mister e diventare un giocatore importante anche per la maglia azzurra, per la quale darei il massimo.”

SUI TIFOSI – “Sono un giocatore importante: i tifosi guardano anche l’atteggiamento e il modo in cui uno sta in campo. Non è importante per me essere considerato un leader, mi interessa dare il giusto esempio alla squadra”.

Stella Dibenedetto – www.calciomercatonews.com

Tags:

© 2013. Calciomercatonews.com - Tutti i diritti riservati

Testata web registrata p.sso: Registro ROC N° 17082

NextMediaWeb srl P.iva 09689341007

Back to Top