L’Esperto di calciomercato: “Milan ecco perchè il futuro di Pato è a rischio, il progetto giovani…”

ROMA – Ben ritrovati con la seconda parte di domande e le relative risposte del nostro esperto. Cominciamo.

Ciao caro esperto. Sono Luke un appassionato del Milan e seguo tanti siti per sapere di più del Milan, ma tu sei il migliore. Voglie chiederti se c’e la vera possibilità che Jucilei venga al Milan. Anche Guy Demel sembra buono che mi dica di questo giovane? e Diego Souza? Il Milan è interessato a Hangeland, Robledo, Eder, Pedro Leon ,Livaja, Paulo Henrique? Secondo me il Milan deve prendere uno tra Rossi e Higuain e uno tra Jucilei e Krasic. chi ha più possibilità di venire? grazie di tutto.

Per quanto riguarda Jucilei il Milan lo sta seguendo, ma lo status di extracomunitario del giocatore sta frenando un pò la trattativa, per Guy Demel il Milan non sembra essere attualmente in corsa in quanto molti club interessati si stanno muovendo mentre i rossoneri no, inoltre il giocatore non è più giovanissimo in quanto è del 1981. Anche su Diego Suoza il Milan non si sta muovendo almeno per il momento mentre come detto uno degli obiettivi principali resta Pedro Leon. Livaja riguarda il settore giovanile ed è già stato bloccato dal club rossonero. Higuain ha un prezzo altissimo, assolutamente fuori dalla portata del Milan, Rossi sarebbe un operazione più fattibile ma il Milan non sembra interessato, Krasic piace ma anche in questo caso il costo del giocatore rappresenta un ostacolo non da sottovalutare.

Sulle qualità di Leonardo concordo con voi. Aggiungo che Leo ha portato a termine un Campionato strepitoso. Ha recuperato Dida, Borriello, Ronaldinho, Oddo, Antonini. Tutti dati per bolliti. Gli riconosco, però, due errori. Il primo è quello di avere fatto troppo ricorso agli anziani e troppo poco ricorso ai ragazzi della Primavera e alle seconde linee in generale. Alla fine, far giocare Oddo centrale ignorando Albertazzi è stato un suicidio tattico. Vero che non c’erano più centrali disponibili, ma quale occasione sarebbe stata migliore per pescare tra i giovani? Basta vedere il gol di Pazzini che ci ha condannati in Samp Milan o gli scompensi nella nostra area di rigore a Palermo contro i siciliani per farsene una ragione. Il secondo è il progetto. Tutti sanno che il Milan punta e punterà sul potenziamento del vivaio e sui giovani per creare la nuova squadra. E allora? Dove sono i giovani lanciati da Leo? Che contributo ha dato Leo alla riuscita del progetto? Grazie di tutto. Marco.

Caro Marco mi trovi d’accordo con te su gran parte di quello che hai detto, reputo che Leonardo abbia fatto un grandissimo lavoro per questa squadra, ma forse da una persona come lui che ha scovato moltissimi talenti giovani nel suo passato da dirigente in alcune circostanze avrebbe potuto lanciare qualche giovane in più in questo Milan. D’altro canto però va detto che Leo aveva una priorità e prima di procedere sulla crescita di alcuni giovani voleva prima cercare di ottenere i risultati sul campo per la matematica qualificazione in Champions League e questo può averlo condizionato in alcune situazioni dove magari per l’esperienza e per il “curriculum” gente come Oddo o altri gli davano più garanzie di un giovane. Leo era alla sua prima stagione, le pressioni in uno spogliatoio sono tante e penso che abbia preferito affidarsi a gente più esperta per portare a casa prima di tutto i risultati.

salve esperto!ho appena letto il suo post in cui dice che il futuro milanista di Pato è a rischio!ma allora da uomo vicino al Milan ,quale dice di essere, perchè la dirigenza con tutte queste smentite anzi conferme, dovrebbe effettuare questa cessione con una modalità ancora più beffarda e scorretta nei confronti dei tifosi rispetto a quella kaka? Vogliono davvero inimicarsi ulteriormente i supporter rossoneri? Le sembra una strategia che possa pagare? E’ un progetto valido quello di cedere il giovane più forte in rosa x comperare un sostituto buono ed altri due uguali ma nessuno che faccia la differenza? Passo al mercato stando alle ultime notizie il ritorno di Astori non pare esser così sicuro son diventati forti i nomi di Otamendi e di David Luiz che dicono esser molto talentuoso. Che possibilità ci sono che arrivino? Passo al centrocampo dove Leon è l’obbiettivo più probabile ci sono notizie in merito?infine l’attacco dove si cerca un vice Pato, quali potrebbero esser i nomi? Infine secondo lei che percentuali ci sono ancora su Dzeko al Milan ? E’ vero che la Juve gli preferisce Pazzini? Cordiali saluti Francesco.

Caro Francesco, innanzitutto voglio specificare che io non sono più vicino al Milan di quanto non lo sia ad altri club, non sono nella dirigenza del Milan ma per quello che è il mio lavoro sono a conoscenza di moltissime informazioni perché ho l’opportunità di parlare personalmente con persone addette ai lavori, questo vale per il Milan come per le altre squadre. Detto questo ti reputo una persona intelligente e con una buona cultura calcistica e voglio farti capire qual è la situazione. Il Milan quest’anno probabilmente riuscirà a respingere l’assalto di Chelsea o Real Madrid, ma cosa dovesse accadere se il Milan quest’anno dovesse fare un’altra stagione lontana dai vertici o addirittura non dovesse qualificarsi in Champions League? E se il prossimo anno dovesse riaffrontare una campagna acquisti di basso profilo e cioè con l’ambizione a inizio campionato di qualificarsi in Champions League e quindi ancora una volta non partire alla pari delle favorite? Beh a queste domande va data una risposta, come vedi io ho tracciato delle condizioni, non ho detto che Pato partirà sicuramente, bisognerà valutare come si evolveranno queste situazioni. In questo momento bisogna ammettere che l’attuale politica del Milan sta rendendo la squadra diversa dalle altre grandi del mondo, il Milan cerca giocatori giovani e di prospettiva, le altre grandi acquistano campioni, e se questa politica non dovesse portare i risultati sperati Pato potrebbe seguire quelle che sono le tappe naturali di un campione quale è. Personalmente credo che Pato sia legato al Milan, ma non credo che Pato possa essere una bandiera alla Totti per intenderci che è rimasto a Roma indipendentemente dalla competitività della squadra, questo lo penso e lo ribadisco. La colonia Brasiliana si sta assottigliando le persone più care a Pato (all’interno della società) hanno lasciato il Milan, non credo che se il Milan non dimostrerà di tornare ad essere vincente nel giro di poco tempo Pato avrà la forza di respingere l’assalto di grandi club, che potrebbero offrirgli l’opportunità di lottare per tutto oltre al fatto che lo pagheranno di più di quanto lo paga il Milan, soltanto per amore della maglia. E purtroppo nel calcio di oggi le volontà dei giocatori spesso fanno da padrone, senza considerare poi la possibilità che anche lo stesso Milan potrebbe ritrovarsi in situazioni di difficoltà economiche dovute ad un ipotetica mancata qualificazione in Champions League. Quindi ripeto se gli standard del Milan rimarranno questi e sottolineo SE, perché è una condizione vincolante io sono fermamente convinto che Pato nel giro di qualche tempo lascerà i rossoneri. Per quanto riguarda il mercato Astori resta ancora in Pole in difesa, Otamendi sembra costare ancora un po’ troppo e anche il Benifica, Boutique costosa, potrebbe esigere un po’ troppo per David Luiz, anche se ancora contatti concreti tra i due club non ce ne sono stati. Per Pedro Leon la situazione è ancora di stallo, il Milan pare comunque in vantaggio sugli altri club anche se c’è da segnalare l’intromissione del Real Madrid. Per quanto riguarda Dzeko io lo ribadisco da diverso tempo e soltanto ora molti giornalisti hanno cominciato a dare seguito a quello che da tempo ho anticipato, ovvero: i 40 milioni chiesti dal Wolfsburg sono sanz’altro troppi per il Milan, ma se nessun club come sembra fosse intenzionato a pagare la suddetta somma al Wolfsburg allora la cose potrebbero cambiare, il club tedesco dovrebbe abbassare le richieste in quanto Dzeko vuole lasciare il club e a quel punto con la cessione di Huntelaar e la volontà del giocatore di vestire rossonero le cose potrebbero essere diverse. Quindi le percentuali sono ancora basse, ma una possibilità che Dzeko venga al Milan se pur piccola esiste ancora.

Avete domande o curiosità di mercato alle quali vorreste avere una risposta? Scriveteci all’Indirizzo [email protected], vi risponderà il nostro esperto. Cosa aspettate?

Un abbraccio dal vostro esperto di mercato

Clicca QUI per leggere tutte le altre puntate della rubrica “L’Esperto”.