Home Archivio articoli Vuvuzelas, altro che nuovo business: a Cipro sono già proibite!

Vuvuzelas, altro che nuovo business: a Cipro sono già proibite!

CONDIVIDI

NICOSIA (Cipro) – Le «vuvuzelas», le rumorosissime trombette di plastica diventate il simbolo di Sudafrica 2010 sono state proibite in tutti gli stadi dell’isola di Cipro. Lo ha reso noto un portavoce della polizia secondo il quale le vuvuzelas, tanto amate dai tifosi quanto detestate dai telespettatori ai quali coprono il commento della partita con il loro frastuono, sono da considerarsi «pericolose». Le rumorosissime trombette – ha aggiunto la fonte leggendo un comunicato alla radio – «sono state quindi proibite in tutti gli stadi», sia all’interno sia all’esterno degli impianti sportivi. «La detenzione di questi oggetti – ha detto ancora il portavoce – è considerata pericolosa in conformità della legge sulla lotta alla violenza negli stadi sportivi». Su quest’isola mediterranea quasi ogni domenica all’esterno degli stadi si verificano incidenti fra tifoserie e azioni teppistiche da parte di hooligans con violenti scontri anche con la polizia.

(Fonte ‘ANSA’)

La Redazione di www.calciomercatonews.com