Calciomercato Inter, per Benitez potrebbe non bastare il Mondiale per club

CALCIOMERCATO INTER BENITEZ MONDIALE CLUB – La possibile conquista del mondiale per club potrebbe non bastare a salvare la posizione di Rafa Benitez. Dopo ‘la figuraccia’ di ieri sera contro il Werder c’è chi dice che Massimo Moratti abbia passato una nottataccia. Secondo quanto riportato da sport.mediaset il patron nerazzurro ha capito che “Rafa Benitez non ha più in mano le redini di una squadra che ha perso fiducia. Gli infortuni sono una giustificazione soltanto parziale. Ecco perchè la posizione di Rafa Benitez non dipende soltanto dall’esito del Mondiale per club”, si legge nell’articolo firmato dal giornalista Gabriele Cattaneo.

I nomi dei sostituti sono già sulla scrivania del presidente dell’Inter: “Si tratta di Luciano Spalletti che può liberarsi dallo Zenit di San Pietroburgo entro la fine di dicembre. L’alternativa è Walter Zenga, ma viene considerato un traghettatore, in attesa di una risposta di Pep Guardiola che entro gennaio dovrebbe decidere se rinnovare con il Barcellona, accettare la corte del Chelsea o dire sì a Moratti. L’alternativa al catalano sarebbe addirittura Carlo Ancelotti proprio nel caso in cui Guardiola finisse sulla panchina dei Blues”. Quello dell’ex allenatore del Milan è un nome nuovo, mai accostato all’Inter: Leonardo è l’ex rossonero di cui le cronache di mercato hanno parlato finora.

La notte che porta consiglio, pare abbia portato Moratti ad un ripensamento sul mercato. Lo zero acquisti estivo potrebbe essere compensato con Ranocchia chiamato ad assestare una difesa che si è sgretolata dopo l’infortunio di Samuel, ma pare che col Genoa si possa parlare anche di Palacio e Criscito.

Inoltre, pare sia rispuntato Cassano nei pensieri del primo tifoso interista: “Forse mai preso in considerazione prima da Moratti, ma ora attento a un’occasione a costo zero, almeno per il cartellino”, si legge ancora sul sito.

“E poi – conclude la redazione sportiva di sport mediaset – si parla di Erik Lamela, il nuovo fenomeno argentino del River Plate. Il presidente è affascinato dal malaborista, il giocoliere, non soltanto per il sue qualità tecniche, ma anche per il desiderio di soffiarlo al Milan che lo sta seguendo da vicino”.

Fonte: Sportmediaset

La redazione di www.calciomercatonews.com