Inter-Bayern Monaco 0-1, pagelle voti e tabellino della gara di Champions League

INTER BAYERN MONACO PAGELLE VOTI TABELLINO – Inter sconfitta di misura a causa di un errore marchiano del portiere nerazzurro, che dopo una partita normale condanna i suoi. Migliore in campo Robben, con Eto’o sugli scudi. Bocciati Ribery e Julio Cesar, anche se lo stesso Gomez, gol a parte, è stato disastroso.

INTER

Julio Cesar 4 – Decisivo in negativo. Nessuna parata degna di nota, poi l’errore che costa la partita.

Maicon 6,5 – Molto buona la fase difensiva: contro Ribery va raramente in affanno. Prudenzialmente limita le incursioni per non scoprire troppo la corsia destra.

Lucio 6,5 – Contiene bene Gomez, giocando una partita attenta e curata, senza strafare. Un paio di distrazioni, ma nel complesso regala una prova più che sufficiente.

Ranocchia 6,5 – Meglio di Lucio, soprattutto in fase di anticipo, ma il gol sbagliato a tu per tu con il portiere dopo pochi secondi è penalizzante per la squadra e il suo voto. Esce per infortunio. Kharja s.v. – Dal 73′.

Chivu 5,5 – Robben lo manda fuori giri. Diverse imprecisioni: fatica contro il più rapido attaccante olandese ma prova ad arrangiarsi. A metà ripresa viene spostato centrale.

Zanetti 6 – Il lavoro necessario a tamponare e aiutare i difensori contro gli esterni lo sfianca. Conseguentemente si vede meno in fase di spinta.

Motta 6 – Compassato e attento, è ormai il faro del centrocampo nerazzurro. Si limita ad assistere Sneijder, Stankovic e Eto’o e a fungere da diga davanti alla difesa.

Cambiasso 5 – Anche per lui prova sufficiente in mezzo al campo, macchiata però dai gol sbagliati. Mancano, e non poco, le sue incursioni decisive in area di rigore.

Sneijder 6 – E’ lui la chiave dell’Inter: quando inventa e spinge riesce a cambiare volto alla gara, rendendo i nerazzurri molto più pericolosi rispetto ai tedeschi. Troppo nervoso.

Stankovic 6 – Messo a fare la seconda punta, o il trequartista avanzato nell’albero di Natale nerazzurro. Come sempre si dimostra un prezioso jolly tuttofare.

Eto’o 6,5 – Palla al piede è devastante. Manca l’appuntamento con il gol ma continua ad essere decisivo per le sorti dei nerazzurri. La difesa tedesca trema sotto le sue progressioni.

All.: Leonardo 5 – L’Inter sembra continuare sulla falsariga di quella di Benitez: palla a Eto’o e avanti tutta. In realtà la squadra è molto lunga, e sono poche le giocate frutto di schemi riconoscibili. Serve tempo, giustamente, ma un solo cambio per cambiare volto alla partita pare un errore.

BAYERN MONACO

Kraft 7 – Miracoloso contro Eto’o al 33′ e al 56′. Attento e sempre pronto: gara impeccabile.

Lahm 6,5 – Messo a destra, gioca una buona partita, a dimostrazione di un’affidabilità e una costanza ormai assodata. Con l’uscita di Pranijc si vede maggiormente in attacco.

Timoschuk 5,5 – Non è il suo ruolo, e si vede. Chiamato a fare da regista difensivo, quando viene puntato dimostra la difficoltà propria di chi è abituato a giocare più avanti.

Badstuber 5,5 – Senza infamia e senza lode. Non sembra in grado di contenere gli avanti interisti quando preso in velocità, ma usa sapientemente il fisico per limitare i danni.

Pranjic 6,5 – Ottima prova. Non è un terzino classico ma si adatta, andando a sovrapporsi ogni volta che Ribery gli crea spazi importanti. Esce per infortunio al 40′. Breno 6 – Va a fare il centrale, con Badstuber che si sposta a sinistra. Insieme a Timoschuk forma una difesa inesperta, che regala brividi a Rummenigge e i suoi.

Gustavo 7 – 23 anni, appena arrivato nella finestra di mercato invernale, ha già preso in mano le chiavi del centrocampo bavarese. Tenta il gran gol dalla distanza.

Schweinsteiger 6,5 – Meno esplosivo che in passato: il nuovo assetto tattico di Van Gaal lo vede impegnato maggiormente in fase di rottura. Si adatta senza strafare.

Robben 7 – Manca solo il colpo decisivo. Tante giocate pericolose, ma gli spunti che l’anno scorso gli permettevano di fare il bello e cattivo tempo per il Bayern non vanno a segno.

Mueller 5 – Qualche galoppata in contropiede, ma non sembra in giornata. Anche lui sbaglia un gol facile facile, al secondo minuto della ripresa.

Ribery 5 – Il calo rispetto alla scorsa stagione è evidente. Fisicamente appare a posto, nonostante sia reduce da un brutto infortunio, ma gli errori in fase offensiva sono troppi.

Gomez 5 – Un disastro. Diverse occasioni sprecate, sempre in ritardo e mai decisivo. Un mistero il motivo per cui resti in campo tanto a lungo. Segna un gol facile facile.

All.: Van Gaal 7 – Il Bayern fa del pressing e del possesso palla il suo punto di forza. Manca il colpo decisivo. La difesa, come sempre, appare piuttosto improvvisata.

Arbitro: Kassai 6 – Nel complesso dirige bene, ma in qualche occasione ci si sarebbe aspettati maggiore severità. Nel primo tempo i nerazzurri reclamano per un rigore (dubbio).

TABELLINO

Inter (4-3-2-1): Julio Cesar; Maicon, Lucio, Ranocchia, Chivu; Zanetti, Thiago Motta, Cambiasso; Sneijder, Stankovic; Eto’o.
A disp.: Castellazzi, Cordoba, Materazzi, Nagatomo, Kharja, Coutinho, Pandev.
All. Leonardo

Bayern Monaco (4-2-3-1): Kraft; Lahm, Timoshchuk, Badstuber, Pranjic; L. Gustavo, Schweinsteiger; Robben, Muller, Ribery; M. Gomez.
A disp.: Butt, Van Buyten, Breno, Ottl, Altintop, Kroos, Klose.
All. Van Gaal

MARCATORI: Gomez (B) 90′.
AMMONITI: Zanetti (I) 20, Ribery (B) 33′, Snejider (I) 57′, Motta (I) 86′, Gustavo (B) 86′

Fonte: www.calciomercato.it

La redazione di www.calciomercatonews.com