Juventus-Milan, pagelle voti e tabellino dell’incontro di Serie A

PAGELLE E TABELLINO DI JUVENTUS – MILAN/TORINO – Partita ad altri ritmi, con pochi giocatori che spiccano in positivo e negativo. Tra i rossoneri si segnala la coppia centrale Nesta-Silva, impeccabile, in bianconero positivi Krasic e Chiellini. Male gli avanti bianconeri, Martinez e Marchisio, nel Milan appaiono opachi un Van Bommel molto falloso, e il duo Cassano-Ibrahimovic. Gara sufficiente per Gattuso che con il gol cambia volto a partita e prestazione. Rizzoli sufficiente ma troppo permissivo.

JUVENTUS

Buffon 5,5 – Gara senza grosse emozioni. Attento quando si tratta di uscire e comandare, ma su gol di Gattuso non è esente da colpe.

Sorensen 6 – Qualche imprecisione, ma ancora una volta risponde con personalità a una prova difficile. Sopperisce alla scarsa tecnica e all’inesperienza con grinta ed entusiasmo.

Barzagli 6 – Scavalcato Bonucci nelle gerarchie di Delneri, porta maggiore attenzione e meno brividi in fase di impostazione rispetto all’ex Bari, limitandosi all’essenziale.

Chiellini 7  – Contro Ibrahimovic regala una prova attenta e generosa. Sente l’importanza della gara e si ritrova nella posizione preferita. Rimesso a fare il terzino, nel finale appare rivedibile.

Traorè 6 – In fase di spinta commette qualche errore di troppo, ma in quella difensiva non demerita. Pochi ricordano che ha soltanto 21 anni. Può crescere, e ha tempo per farlo. Bonucci s.v. – Dall’84’.

Krasic 6,5 – Diverse incursioni mettono in difficoltà i rossoneri: serata ad alti livelli. E’ in forma e reclama palla a più riprese. In progressione diventa imprendibile, ma nella ripresa stranamente la Juventus smette di insistere sulla sua fascia.

Marchisio 5 – Manca in personalità e grinta. Sul gol di Gattuso è assente in fase di chiusura. Rischia di trovarsi schiacciato in mezzo a una situazione di incertezza legata alla sua precisa collocazione in campo.

Melo 6 – Nel primo tempo bene in fase di chiusura, male in quella di impostazione, dove si segnala per diverse imprecisioni. Lo scontro con Boateng nel primo tempo lo limita: resta in campo, sacrificandosi, pur essendo a mezzo servizio. Sufficienza per la generosità.

Martinez 4 – Due o tre tentativi ma nel complesso è ancora fuori giri. Manca di continuità e di abitudine alla gara. In campo solo per assenza di alternative, vista l’inisponibilità di Pepe.

Matri 4 – Un’ombra. Rispetto alle gare iniziali appare in grossa difficoltà. L’impiego come seconda punta non convince. Manca in incisività. Del Piero s.v. – Dall’80’.

Toni 4 – La generosità non basta. Tenta il pressing in solitaria e prova a far salire la squadra, ma lontano dall’area di rigore, come Amauri e Matri, appare un pesce fuor d’acqua. Iaquinta 4 – Dal 63′, toccando pochissimi palloni e sembrando particolarmente avulso alla manovra.

Allenatore: Delneri 6 – Gli infortuni sono più che un’attenuante: fuori restano Quagliarella, De Ceglie e Aquilani, ma sono in tanti a mancare anche nelle seconde linee, Sissoko e Pepe su tutti. La Juve gioca comunque una gara attenta e orgogliosa, ma a mancare è la qualità. Troppi gregari, nessun campione.

MILAN

Abbiati 6 – Praticamente mai impegnato.

Abate 6 – Puntuale e ordinato, si vede poco in fase di spinta ma contro Martinez e Traorè non va mai in difficoltà. Partita fatta di grinta e attenzione.

Nesta 7 – Vince i duelli con Toni e Matri, usando classe, eleganza e quando occorre anche le maniere forti. Risolti quest’anno i problemi fisici, è tornato a grandi livelli.

Silva 7 – Preciso e attento, chiude tutti gli spiragli, limitando gli avanti bianconeri al minimo sindacale. Guida la difesa rossonera, coadiuvato da un Nesta in gran forma.

Jankulovski 5,5 – Contro Krasic sembra andare in grossa difficoltà. In fase di spinta non è mai presente, in quella di contenimento appare approssimativo.

Gattuso 7 – Contiene Martinez e Marchisio, senza grossi straordinari in fase offensiva. Si vede poco, ma non demerita. Gol che vale un pezzo importante di tricolore.

Van Bommel 5,5 – Diversi i falli nel primo tempo, lento ma preciso in fase di impostazione. Un giallo nel finale del primo tempo non ne frena la vis agonistica.

Flamini 6,5  – Bene in fase di chiusura, è l’unico dei tre interditori rossoneri a provare con costanza l’inserimento. Nel complesso prova positiva, anche se con qualche imprecisione.

Boateng 6,5 – Gara positiva fino all’incidente con Felipe Melo. Resta in campo fino a fine primo tempo, poi la sostituzione inevitabile. Robinho – Dal 46′,

Ibrahimovic 5,5 – Non è in un periodo di grandissima forma. Dopo un inizio di stagione in cui è stato determinante, pare aver perso un po’ di brillantezza. Qualche errore di troppo.

Cassano 5 – Nel primo tempo sbaglia un gol che sembra già fatto. Prova decisamente sotto tono per il giocatore che nelle speranze a gennaio avrebbe dovuto garantire una marcia in più per i rossoneri. Seedorf s.v. – Dal 71′.

Allenatore: Allegri 7 – Non è il Milan che Allegri vorrebbe, ma i rossoneri giocano una prova più che sufficiente. Un pizzico di fortuna in più non guasterebbe: l’infortunio di Boateng è l’ennesima tegola.

Arbitro: Rizzoli 6 – Limita al minimo indispensabile gli interventi. Forse qualche cartellino giallo resta nel taschino troppo a lungo, ma la gara risulta comunque diretta con equilibrio.

TABELLINO

Juventus (4-4-2): Buffon; Sorensen, Barzagli, Chiellini, Traorè; Krasic, Felipe Melo, Aquilani, Marchisio; Matri, Toni.
A disposizione: Storari, Grygera, Bonucci, Martinez, Buchel, Del Piero, Iaquinta.
Allenatore: Del Neri.

Milan (4-3-1-2): Abbiati; Abate, Nesta, Thiago Silva, Jankulovski; Gattuso, Van Bommel, Flamini; Boateng; Cassano, Ibrahimovic.
A disposizione: Amelia, Didac, Papastatopoulos, Yepes, Emanuelson, Seedorf, Robinho.
Allenatore: Allegri.

MARCATORI: Gattuso (M) 68′.
AMMONITI: Van Bommel (M) 44′, Gattuso (M) 46′, Ibrahimovic (M) 93′.

Fonte: www.calciomercato.it

La redazione di www.calciomercato.it