Calciomercato Juventus, i piani di Antonio Conte

CALCIOMERCATO JUVENTUS CONTE BASTOS LIONE ROBBEN BAYERN MONACO CRISCITO ELIA AMBURGO CASSANI PALERMO BECK HOFFENHEIM- Il 17 aprile la Juve deciderà il futuro della propria panchina e con tutta probabilità di questo futuro non farà parte Gigi Delneri. La prima scelta della dirigenza è sempre Luciano Spalletti ma sarà molto difficile strapparlo allo Zenit, soddisfatto del lavoro del tecnico e potente economicamente. In questo scenario, secondo il Corriere dello Sport, salgono le quotazioni di Antonio Conte, anche lui molto legato al bel gioco e allo spirito operaio, due caratteristiche che la Juve vuole ritrovare. Inoltre Conte permettere di non dover modificare l’assetto tattico come farebbe Spalletti, che usa un 4-2-3-1, ma dovrebbe confermare il 4-4-2 utilizzato finora. Le richieste dell’ex-capitano bianconero sarebbero un esterno sinistro e due terzini di contenimento. Per quanto riguarda la prima richiesta la Juve ha già in pugno Bastos e, a meno di clamorosi colpi di scena, sarà lui ad occupare il ruolo di esterno sinistro di centrocampo. Piace anche Elia dell’Amburgo. Anche il terzino destro è già stato individuato ed è molto probabile che arrivi. Si tratta di Beck dell’Hoffenheim. L’alternativa in questo caso sarebbe Cassani del Palermo. Più complicata la scelta del terzino sinistro. Alla dirigenza piace molto Criscito ma la corte serrata di Inter e Milan durante gennaio potrebbe ripetersi e in questo caso le milanesi potrebbero garantire al giocatore del Genoa la partecipazione alla prossima Champions League. Altro nome che piace e che sarebbe stato suggerito da Conte due anni fa, quando fu molto vicino alla panchina bianconera, è quello di Robben. L’olandese potrebbe lasciare il Bayern Monaco in quanto la squadra bavarese rimarrà probabilmente senza Champions e perderà anche l’allenatore che ha voluto fortemente Robben, Luis Van Gaal. Il problema, anche in questo caso, è la concorrenza. Il Milan pare aver attenzionato il giocatore e, oltre al “fattore Champions”, può sfruttare anche l’amicizia tra Robben e Van Bommel.

Marco Nicolosi-www.calciomercatonews.com