Milan-Inter, Allegri si gioca la carta a sopresa sulla fascia?

MILAN INTER ALLEGRI ZAMBROTTA – Oggi, subito dopo l’ora di pranzo, Allegri e Leonardo avranno probabilmente un primo incontro ravvicinato a San Siro. Il campo è stato nuovamente rizollato e le due squadre lo proveranno per l’allenamento di rifinitura. La conferenza stampa di Leonardo è stata fissata per le 13, quella di Allegri un’ora dopo, tutt’e due a San Siro. Davanti ai giornalisti potrebbe esserci l’abbraccio.

DENTRO ZAMBROTTA -Il tecnico milanista punta sull’esperienza e per questo è probabile che Zambrotta torni titolare a distanza di oltre tre mesi dall’infortunio muscolare. I dubbi di Allegri riguardavano proprio la catena di sinistra, dove l’ex terzino di Juve e Barcellona (preferito ad Antonini, almeno così sembra in questa vigilia) coprirà le spalle dell’arrembante Flamini, a sua volta preferito all’olandese Emanuelson. Anche in questo caso dovrebbe prevalere l’esperienza.

BOATENG TREQUARTI -Altro ritorno da titolare (e su questo non ci sono dubbi) è quello di Boateng alle spalle di Pato e Robinho. Il ghanese si era fatto male a Torino (distorsione della caviglia dopo uno scontro con Felipe Melo) ma era riuscito a giocare anche a Londra, contro il Tottenham, il 9 marzo; poi ha saltato la partita col Bari ed è entrato dopo pochi minuti della ripresa a Palermo al posto di Van Bommel.

PIRLO IN PANCHINA -E’ vicino anche il ritorno di Andrea Pirlo. Ieri si è allenato a parte ma Allegri dovrebbe portarlo in panchina nel derby di domani sera. L’assenza di Pirlo ha penalizzato la squadra rossonera nel momento decisivo della stagione.

Fonte: Corriere dello Sport