Fantacalcio Lecce-Udinese, voti e pagelle della Gazzetta dello Sport

LECCE UDINESE VOTI PAGELLE GAZZETTA – I voti e le pagelle della Gazzetta dello Sport.

LECCE

ROSATI 6,5 Bravo a sfiorare il tiro di Abdi che finisce sul palo.

TOMOVIC 6,5 Tipo interessante: duro, veloce e preciso.

FERRARIO 6,5 Sbriga l’ordinaria amministrazione con sicurezza.

FABIANO 6,5 Quei pochi pericoli, li sventa.

MUNARI 7 Pedina tattica decisiva: padrona della fascia destra.

VIVES 6,5 Mena come un fabbro, ma è prezioso. In mezzo domina. (Grossmuller s. v.).

OLIVERA 6 Collabora alla vittoria.

MESBAH 6,5 Un altro che si fa sentire in fascia, dietro e davanti.

IL MIGLIORE BERTOLACCI 7,5 Il giustiziere aiuta in copertura e con due incursioni micidiali stende la band di Guidolin. L’uomo in più.

JEDA 7 Qualche tocco di troppo sottoporta, però sempre nel vivo: Zapata gli nega un gol, poi fa l’assist per il bis leccese.

BRIVIO 6 Mette la coperta a centrocampo.

DI MICHELE 6,5 Il rancore dell’ex. Subito il più incisivo, è quello che crea la superiorità numerica. Assist a Bertolacci. (Corvia s. v.)

All. DE CANIO 7 Non sbaglia nulla, imbriglia l’Udinese da trasferta. Vittoria meritata e d’oro.

UDINESE

HANDANOVIC 6 Per nulla protetto, se la cava in uscita.

BENATIA 5 Di Michele lo ubriaca in varie occasioni.

ZAPATA 6 Prova a tenere in piedi la baracca. Salva sulla linea in rovesciata su pallonetto di Jeda.

DOMIZZI 5 Bevuto da Jeda sul 2 ° gol, spesso in ritardo.

CUADRADO 6 Perlomeno, ha un altro passo rispetto ai compagni.

ISLA 5 Non spinge e dietro mostra incertezze come sul primo gol.

ABDI 6 Fatica ma è il più vivo.

DENIS 5 Poco cercato, non riesce mai a trovare un varco.

INLER 5 Prova a metterci delle pezze, ma è spesso superato.

ASAMOAH 5 Non corre, non tiene palloni, sbaglia i passaggi.

ARMERO 5 Pasticcione e dominato da Munari. Pesante. (Pasquale s. v.).

DI NATALE 5,5 Totò ha poca benzina e resta senza rifornimenti.

IL MIGLIORE SANCHEZ 6 Sotto lo standard, ma almeno prova a combinare qualcosa.

All. GUIDOLIN 5 Anche un mago sbaglia. Data la stanchezza dei suoi, qualcuno doveva cambiare.

Claudio Ruggieri – www.calciomercatonews.com