Fantacalcio Juventus-Genoa, voti e pagelle della Gazzetta dello Sport

FANTACALCIO JUVENTUS GENOA GAZZETTA VOTI PAGELLE – La Juventus vince tre a due contro il Genoa e porta a casa la terza vittoria consecutiva. Ecco le pagelle della Gazzetta dello Sport.

JUVENTUS 6,5

STORARI 6 Sicuro a livello di normale amministrazione.

MOTTA 4,5 Asfaltato da Antonelli, nullo in fase di spinta.

SORENSEN 6 Di questi tempi, all’Olimpico, entrare al posto di Motta è il massimo dal punto di vista psicologico: prendi applausi a prescindere.

BONUCCI 5 Un goffo autogol e tanta fatica su Floro Flores. Meglio nella ripresa, ma per un inutile intervento a trequarti campo rischia il secondo giallo.

BARZAGLI 6,5 Tiene in piedi da solo l’intero reparto. Ci mette sempre posizione, esperienza, fisico e anche una certa classe.

TRAORÈ 5 A lui Delneri chiede spinta, cross e piedi buoni: lasciamo perdere…

MELO 6 Ha un piede malconcio, ma non si tira indietro. Un’ora di grande diligenza tattica.

TONI 7 Apre in due la difesa genoana. Segna il gol partita con l’irruenza dei bei tempi, è decisivo nel 2-2 di Matri e regala sponde a raffica per chi arriva da dietro.

KRASIC 5,5 Non cambia mai marcia, propone soluzioni spesso scontate e non è proprio di ghiaccio quando si fa parare un destro da pochi metri.

AQUILANI 6 Sacrificato troppo a lungo davanti alla difesa.

MARCHISIO 6,5 Timido a ridosso di Matri, diga invalicabile nel momento della rimonta.

IL MIGLIORE PEPE 7,5 Il gol sarà anche fortunoso, però è lui che tiene in piedi la baracca nella fase più delicata. Ci mette in ogni momento cuore, corsa e anche qualità (Martinez s. v.).

MATRI 7 Solo quantità nel primo tempo, si scioglie con l’ingresso di Toni e firma un gol d’autore.

All. DELNERI 6,5 Cambia la gara con Toni, ma nel primo tempo sbaglia a tenere dietro Aquilani.

GENOA 5,5

EDUARDO 7 Zero colpe sui gol bianconeri. E’ invece prodigioso almeno tre volte nel secondo tempo: vola sotto la traversa e poi usa i piedi per neutralizzare Pepe; plastica parata bassa su Krasic.

MESTO 5,5 Timido, anche quando sale a centrocampo e di fronte si trova il non irresistibile Traoré.

DAINELLI 4,5 Pessima lettura e reattività zero in occasione del gol-partita di Toni.

KALADZE 5 Buon inizio, sprofonda pure lui nella ripresa.

MORETTI 6 Aiutato anche dalla scarsa vena di Krasic.

ROSSI 6 Il suo apporto non manca mai, sia a destra sia a sinistra.

KONKO 6 Inizia bene, recuperando e sporcando parecchi palloni nella tonnara di metà campo. Alla distanza subisce l’azione di Marchisio e Aquilani.

MILANETTO 6,5 Sempre lucido là in mezzo. Deve alzare bandiera bianca a 10’ dalla fine (sul 2-2) per i soliti problemini muscolari (Jelenic s. v.).

IL MIGLIORE ANTONELLI 7 E’ l’ «uomo assist» nell’autogol di Bonucci, poi è chirurgico quando serve a Floro Flores la palla del momentaneo 2-1 genoano. Padrone assoluto della sua fascia, deve uscire per uno scontro con Motta. E senza di lui il Genoa si sgonfia definitivamente.

CHICO 5 Soffre Pepe, e le cose non migliorano con Martinez. Insomma, impatto tutt’altro che esaltante.

FLORO FLORES 7 Fallisce la palla del 3-3 (girata volante sotto misura), ma là davanti tiene a lungo in apprensione la difesa bianconera.

PALOSCHI 5 Non pervenuto dalle parti di Storari.

PALACIO 5,5 Un bel destro a girare di poco a lato. Poi, niente più.

All. BALLARDINI 5,5 Travolto tatticamente da Delneri nel secondo tempo.

Claudio Ruggieri – www.calciomercatonews.com