Calciomercato Juventus, tre giovani austriaci e due tedeschi nel mirino

CALCIOMERCATO JUVENTUS HUMMELS SCHWAB – In missione un po’ più a nord. La Juventus ha preso armi e bagagli per andare ad attaccare l’Austria calcistica. Il ct Andreas Herzog, infatti, ha a disposizione degli Under 21 coi fiocchi, tanti piccoli campioni che stanno crescendo con vista sulle Alpi. Durante l’ultimo turno di qualificazione gioca­to giovedì, anche la dirigenza bianconera era presente al Tivoli Stadium di Innsbruc: non è andata bene ai padroni di casa visto che gli avversari olandesi hanno portato a casa al vittoria grazie a Barazite. Gli av­versari sono balzati in testa al girone ed ora sarà essenziale vincere in Scozia.

Ma non risultava essere  questo l’importante, almeno per Marotta &co. Tre giocatori, infatti sono finiti sotto osservazione della signora piemontese: Stefan Schwab centrocampista of­fensivo dell’Admira Wacker, Christopher Drazan centrocampista esterno sinistro del Ra­pid Vienna e  per concludere Chri­stopher Dibon, difensore cen­trale, ancora una volta dell’Admira. Da registrare durante il match il palo colpito nel finale da Drazan che ha fatto disperare Herzog, così come il colpo di testa di Schwab sventato dal portiere dei ‘giovani tulipani’. Concorrenza? Of course. Sui tre ci sono come ovvio i club della Budnesliga, che hanno una specie di prottetorato su quelli austriaci, così come il Manchester United, sempre alla ricerca di nuovi giovani da far crescere in prima squadra. C’è chi piace al Bayern (Schwab, e con Schweinsteiger non sarebbe proprio facile andare a recitare la formazione) e chi al Werder (Drazan). Sempre a nord, in estate, la Juve ha seguito Julian Draxler, 18enne centrocampista dello Schalke 04, messosi in mostra l’anno scorso nel match perso dall’Inter in Champions League: Paratici e Marotta sono tornati alla carica qualche giorno fa. Il più ‘vecchio’ della compagnia risulta essere il 22enne Mats Hummels, centrale del Borussia Dortmund: dopo il campionato vinto lo scorso anno la sua valutazione è arrivata a 15 milioni, forse un po’ troppi ma comunque spendibile per un ragazzo del genere, che da canto suo ha già conquistato Low e la nazionale tedesca, una fucina incredibile di talenti.

Francesco Schirru – www.calciomercatonews.com