Home Archivio articoli Lazio-Catania, voti e pagelle della Gazzetta dello Sport

Lazio-Catania, voti e pagelle della Gazzetta dello Sport

CONDIVIDI

LAZIO CATANIA VOTI PAGELLE GAZZETTA – La Lazio si fa bloccare sul pari dal Catania all’Olimpico. Bene il solito Klose, ecco le pagelle della Gazzetta dello Sport.

LAZIO 6,5

MARCHETTI 7 Straordinari gli interventi su Almiron e Bergessio.

KONKO 6 All’inizio soffre le discese di Marchese. Cresce molto bene nella ripresa.

STANKEVICIUS 5 Prova più che dignitosa fino all’azione dell’1-1 in cui combina il patatrac.

BIAVA 6 Attento fino a quando un guaio muscolare lo mette fuori.

DIAKITE 5,5 Scoordinato e spesso fuori posizione.

RADU 5,5 Troppi errori soprattutto in impostazione.

BROCCHI 6,5 Pennella l’assist per l’1-0 di Klose. Stringe i denti nonostante non sia al top.

C. LEDESMA 6,5 Fa un po’ fatica ad entrare in partita, quando ci riesce la Lazio sale in cattedra.

LULIC 5,5 Incolore per un’ora. Va meglio nel finale quando Reja lo riporta sulla fascia nel 4-2-3-1.

CISSE 5 Una galoppata da applausi e nulla più.

HERNANES 6 Reja lo rischia a sorpresa nella ripresa. Gioca un po’ col freno a mano tirato, ma sfiora il gol in due occasioni.

KLOSE 7 Alla prima occasione timbra con spietata lucidità. E cerca la doppietta fino alla fine.

SCULLI 5,5 La solita generosità al servizio della squadra. Ma poca lucidità nelle tre palle-gol.

KOZAK 5,5 Combina poco anche perché le palle alte non arrivano.

All. REJA 6,5 Paga le assenze, ma il suo lo fa bene.

CATANIA 6,5

ANDUJAR 6,5 Non può nulla su Klose, poi è attento ogni volta che viene chiamato in causa.

BELLUSCI 5,5 Balla troppo nella prima mezzora, poi aggiusta il tiro.

LEGROTTAGLIE 6 Limita i danni grazie all’esperienza.

SPOLLI 6 Grinta e determinazione. Che gli consentono di colmare certe lacune che affiorano qua e là.

IZCO 5,5 Non spinge come dovrebbe e in fase di copertura lascia spesso a desiderare.

DELVECCHIO 5,5 Prestazione opaca dopo la bella prova di Firenze. Il Catania soffre soprattutto nel suo settore.

LANZAFAME 6 E’ costretto a fare il terzino più che l’esterno. Se la cava con qualche affanno.

LODI 6,5 Quando entra in azione sono guai per la difesa avversaria.

ALMIRON 6,5 Combatte in mezzo al campo e sfiora pure il gol che gli nega uno straordinario Marchetti.

MARCHESE 6,5 Macina chilometri senza perdere mai la lucidità. Cala nella ripresa. (Sciacca s.v.)

MAXI LOPEZ 6 Lavora più per la squadra che per la gloria personale. Risulta utilissimo.

CATELLANI 5,5 Dovrebbe far rifiatare la squadra, non ci riesce.

BERGESSIO 7 Il più attivo e il più convincente già prima del gol. Sul quale compie una prodezza di intelligenza e rapidità.

All. MONTELLA 6,5 Catania bello a vedersi e anche produttivo. Il merito è soprattutto del suo allenatore.

Claudio Ruggieri – www.calciomercatonews.com